Categorie
Bellezza & Salute

L’odore dei bambini aiuta le mamme a superare il post-parto

Il post-parto è il periodo più difficile a cui una mamma possa andare incontro; la realizzazione di avere un figlio a cui badare, la paura di non farcela, di essere incapaci ed inadeguate

neonatoIl terrore di compiere fatali errori che possono arrecare danni alla vita stessa del bambino mette poi ansia e pressione alla neomamma che può “perdersi” anche nella cosiddetta depressione post-parto.

Un nuovo studio, però, sostiene che la chiave per aiutare le mamma nei primi mesi dopo il parto è proprio l’odore dei propri bambini. I ricercatori dell’Università di Nagasaki in Giappone hanno portato avanti un esperimento con 38 donne, ad ognuna di loro sono stati fatti annusare lembi di tessuto indossati da bambini con soli quattro giorni di vita, indumenti indossati da uomini adulti ed abiti mai indossati. Durante l’esperimento olfattivo, tra l’altro. delle macchine hanno seguito passo passo  l’attività celebrale, in particolare quella della corteccia prefrontale in cui nasce il pensiero.

Il risultato? L’attività celebrale delle donne cambiava notevolmente nel momento in cui entravano in contatto con il tessuto impregnato dell’odore di neonato. Lo studio, pubblicato sulla rivista Chemical Senses, sostiene dunque che il cervello femminile potrebbe subire dei cambiamenti dopo la nascita di un figlio e sono proprio gli odori degli infanti, sostengono i ricercatori, a far aumentare nelle madri la volontà di avvicinarsi ai loro bambini. L’odore dei neonati sembra essere un vero e proprio stimolante che allontana la mamma dall’ansia, dallo stress e a volte anche dalla lieve depressione.

 

 

Categorie
Arte e Cultura

MUBA, il museo per i bambini a Milano, apre i battenti il 24 gennaio

Verrà inaugurato il prossimo 24 gennaio il MUBA, un nuovo museo dedicato ai bambini. I fortunati saranno i bimbi milanesi, che fino al 31 marzo avranno la possibilità di partecipare ad una mostra-gioco articolata in percorso con “tante scatole”. E’ infatti innegabile e affascinante vedere in che modo i bambini siano attirati da questi semplici oggetti.

I laboratori, le mostre e i percorsi saranno destinati a scuole e privati per tutti i bambini sopra ai due anni. La neonata istituzione si ritroverà, nelle intenzioni, a partecipare in maniera attiva, al già nutrito ventaglio di attività che il capoluogo lombardo offre ai cittadini assetati di cultura e di intrattenimento intelligente.MUBA, MUSEO BAMBINI A MILANO

Il nuovo polo culturale e ludico è stato costruito a misura di piccolo ospite, giovane e giovanissimo, e ospiterà anche il progetto REMIDA, un’iniziativa culturale che cerca di far passare un nuovo modo di vivere l’ambiente e di approcciarsi alla quotidianità del riuso e del riciclo, nella più elementare delle sue forme.

Il nome stesso del progetto suggerisce che qualsiasi materiale di scarto industriale o artigianale si possa riutilizzare e trasformare per dare vita, come il tocco di Re Mida, a qualcosa di prezioso e nuovo.

Il progetto è nato nel 1996, e negli anni si è esteso a 18 centri in tutto il mondo. Al Centro REMIDA è quindi aperta una raccolta differenziata di materiali non strutturali (carta, cartone, ceramica, stoffe, cordame, plastica, cuoio, gomma, legno, metallo e altro), che vengono raccolti, assemblati, studiati e rimodellati per diventare altro e continuare così la loro vita.

Categorie
Curiosità

Il fumo in gravidanza influisce sulla sessualità del nascituro?

Secondo un neuroscienziato olandese, le donne che fumano e bevono durante la gravidanza potrebbero avere figli omosessuali o con un QI più basso.

Fumo-in-gravidanzaUn controverso studio olandese ha stabilito che lo stile di vita di una donna incinta potrebbe influenzare il quoziente intellettivo e la sessualità del nascituro.

Il dottor Dick Swaab – professore di neurobiologia all’Università di Amsterdam – dichiara che l’alcol, i farmaci e l’inquinamento atmosferico hanno un impatto significativo sullo sviluppo del feto e potrebbero manifestare i loro effetti negativi nei bambini in tarda età. Secondo quanto asserisce il professore olandese, l’assunzione di ormoni sintetici e il fumo durante la gravidanza, possono aumentare le probabilità di avere figlie lesbische o bisessuali, mentre l’alcol e l’assunzione di droghe possono abbassare il quoziente intellettivo di un bambino. Inoltre, il dottor Swaab, sostiene che vivere in una zona altamente inquinata è associato all’aumento del rischio di autismo per il bambino.

Il professor Swaab ha dichiarato al Sunday Times: “l’esposizione pre-parto sia alla nicotina che ad anfetamine, aumenta la possibilità di avere figlie lesbiche. Le donne, che in gravidanza soffrono di stress, hanno anche maggiori probabilità di avere figli omosessuali di entrambi i sessi, perché il loro livello alto di cortisolo, l’ormone dello stress, influenza la produzione di ormoni sessuati fetali”.

Tuttavia, il dottor Swaab ha riconosciuto che i fattori dello stile di vita hanno una piccola influenza e che la genetica gioca un ruolo importante nello sviluppo del bambino.

Categorie
Curiosità

I bambini che usano tablet e smartphone potrebbero avere problemi a mani e dita?

I genitori, che permettono ai loro bambini di giocare con l’iPad, potrebbero danneggiare le loro mani e dita. La terapista occupazionale, Lindsay Marzoli, sostiene che più tempo si passa davanti ad uno schermo, più aumenta il rischio di avere piccoli danni, a lungo termine. Ciò è dovuto al fatto che quando si utilizzano schermi touchscreen, non si sviluppano i muscoli necessari alla scrittura.

L’esperta del Learning and Therapy Corner a Maryland ha dichiarato al CBS Local:

se usano spesso l’iPad e non fanno uso di carta e matita, come dovrebbero, i muscoli necessari a scrivere correttamente potrebbero rimanere deboli. Quello che stiamo notando è che molti bambini hanno ritardi motori e debolezza muscolare in alcune aree del corpo”.

Secondo quanto riportato sul tabloid MailOnline, gli cellulariesperti affermano che il problema è che la tecnologia è così nuova, che i ricercatori non sanno descrivere i danni, che potrebbero provocare a lungo andare.

Nuove linee guida della American Academy of Pediatrics avvertono che i bambini non dovrebbero usare questi strumenti, per più di due ore al giorno. L’utilizzo di schermi dovrebbe essere evitato dai bambini di età inferiore ai due anni; infine, le linee guida suggeriscono che i televisori, tablet e computer dovrebbero essere tenuti fuori dalle camere dei bambini.

Categorie
Gossip

Lady Gaga: voglio avere tanti bambini

Chi l’avrebbe mai detto? La nota e controversa cantante mostra un lato di sé, mai visto prima, svelando un desiderio, che appartiene a molte donne: quello di essere madre! Lady Gaga è già una forza della natura, da non sottovalutare, ve la immaginate con una miriade di bambini?

Già nota come “Mother Monster”, venerdì, la cantante ha rivelato il suo desiderio di avere dei figli, dichiarando: “voglio una tonnellata di bambini. Almeno tre. Ho voglia davvero di una famiglia”.

Come riporta People.com, Miss Germanotta ha rilasciato tali dichiarazioni, durante un’intervista su Sirius XM radio, a New York; ha rivelato:

ho voglia di avere una famiglia, ci tengo a crescere dei miei figli. Avere dei miei bambini sarà come avere tre piccoli mostri con me tutto il tempo. Probabilmente non saranno fan, e forselady gaga odieranno la musica – chi lo sa. Voglio avere una famiglia, voglio una vita familiare. Sono cresciuta con una famiglia forte e non riesco ad immaginarmi senza un normale nucleo familiare. Mi piace essere Mother Monster, questo è il mio primo lavoro e ne sono abbastanza soddisfatta”.

E allora non possiamo che augurarle un meraviglioso futuro da mamma e da genitore, insieme al suo compagno Taylor Kinney!

Categorie
Curiosità

Bambini “su misura”? In Usa ora esiste un brevetto

Al giorno d’oggi sono molte le coppie che ricorrono all’inseminazione artificiale nel momento in cui si rendono conto di non essere, per cause di forze maggiori, “naturalmente” predisposte a mettere al mondo una vita che possa iniziare un nuovo ciclo vitale.

Per semplificare la vita di queste coppie, che già devono affrontare un percorso lungo e spinoso, negli Usa è stato brevettato un sistema per scegliere i figli “su misura”. In una parte del mondo dunque la possibilità di scegliere un bambino con determinati tratti genetici è finalmente diventata realtà.

Il progetto, messo in piedi dall’azienda 23andme, è denominato Family Traits Inheritance Calculator e permette alla coppia, attraverso il riempimento di un modulo bambiniprestampato, di delineare i tratti desiderati per il proprio nascituro. Attraverso l’analisi del Dna del donatore si potranno poi scegliere non solo le caratteristiche fisiche del proprio bebè ma anche capire se potrà sviluppare allergie o intolleranze.

Il brevetto è stato presentato dall’azienda 23andme già 5 anni fa ma, per la solita lentezza burocratica, è stato approvato solo da poco. Molte cliniche della fertilità si professano però contrarie a questo tipo di progetto perché potrebbe essere indirizzato a fini eugenetici.

L’azienda, dal canto suo, smentisce categoricamente questa possibilità.

Categorie
Kim Kardashian

Kim Kardashian sta per lanciare una nuova linea di moda per bambini

A Kim Kardashian, la grande star del reality, non mancheranno certo le idee per vestire la sua piccola North e per renderla sempre al top – tanto che potrebbe entrare nel business della moda per bambini. Lo stilista Lloyd Klein, amico di Kim Kardashian, ha rivelato che la star ha in programma di lanciare la sua linea di abbigliamento per bambini.

Ha dichiarato su New York Daily News: “sono sicuro che sta per lanciare una nuova linea per bambini”.

Klein ha anche assicurato che la figlia di Kanye West e Kim Kardashian potrebbe anche essere “il grande volto” promozionale per la linea. Sicuramente, tale notizia potrebbe non piacere al rapper, in quanto vorrebbe tenere sua figlia, lontano dai riflettori.

E, inoltre, non è ancora chiaro se Klein sarà coinvolto kim kardashian figlia north proposta matrimonionel nuovo progetto di Kim – il designer canadese sta attualmente progettando la linea di moda per bambini, Baby Klein, ma gli “manca qualcosa” per completare il tutto.

Una collaborazione tra Kim Kardashian e Lloyd Klein potrebbe portare le vendite dei prodotti alle stelle – e, certamente, a Klein non dispiacerà utilizzare il marchio Kardashian, per la grande fama che ha nel mondo.

Categorie
The Vampire Diaries

The Vampire Diaries attaccato dal Movimento Italiano Genitori

Come molti di voi già sapranno, da circa due mesi a questa parte Mediaset, e precisamente Italia 1, manda in onda tutti i giorni, dal lunedì al venerdì alle 15:30, l’amatissima sere televisiva The Vampire Diaries. Mentre tutti i fan della serie hanno decisamente apprezzato questo rispolverare le vecchie stagioni di TVD in attesa della quinta, che inizierà il 3 ottobre, lo stesso non è stato per il Movimento Italiano Genitori, che si è scagliato contro il telefilm e la scelta di Italia 1.

C’è chi ancora si sta chiedendo perché Italia 1 continui a tagliare numerose scene di The Vampire Diaries, rischiando spesso di compromettere la comprensione della storia, e perché molti dialoghi vengano cambiati: la risposta, che vi piaccia o no, sta nel fatto che in quell’orario molti bambini si trovano davanti alla televisione e proprio questa sarebbe la motivazione che avrebbe portato Italia 1 a spostare prossimamente il telefim alla mattina.

The Vampire DiariesIl Moige (Movimento Italiano Genitori) ha eletto Italia 1 la rete out del mese, ovvero quella più contestata e meno gradita dai genitori per i propri figli. Ad essere preso di mira è stato soprattutto The Vampire Diaries, sul quale, tra le tante cose, sul sito si legge:

“Il programma televisivo che nell’ultimo mese ha ricevuto più segnalazioni negative da parte dei genitori è “The vampire diaries” […] I protagonisti vampiri non solo sono esseri invincibili, ma sembrano persino immuni anche ai pericoli dell’alcool, che assumono di continuo e in gran quantità, e di fronte alla giustizia, in quanto i continui omicidi restano impuniti senza destare eccessivo turbamento  nella popolazione della piccola cittadina. Azzardate e discutibili sono anche le numerose incursioni nel mondo dell magia nera”.

Insomma… non è difficile capire il succo del discorso!

Quello che però noi non riusciamo a capire è come mai Italia 1 decida di tagliare scene di TVD, ma poi mandi tranquillamente in onda, in prima serata, film come L’Esorcista (cosa successa solo qualche mese fa). Inoltre… La Mediaset applica su ogni programma televisivo un bollino colorato che sta ad indicare se il film è adatto o meno ai bambini; basterebbe, dunque, semplicemente non lasciare che il bambino scelga da solo il programma da vedere e attenersi alle indicazioni.

Voi cosa ne pensate?

 

 

Categorie
Bellezza & Salute

Gravidanza: l’uso di spray nasali aumenta il rischio di avere bambini con malformazioni

Le donne che fanno uso di decongestionanti, come spray nasali, nei primi tre mesi di gravidanza, potrebbero avere un bambino con rare malformazioni alla nascita. Una nuova ricerca ha dimostrato che alcuni tipi di decongestionanti, come quelli comunemente usati da chi soffre di raffreddore o di febbre da fieno, possono causare alcuni difetti di nascita legati all’apparato digerente, alle orecchie e al cuore.

L’autore dello studio Allen Mitchell ha dichiarato: “i difetti maggiori alla nascita colpiscono circa il 2-3 % dei bambini, perciò sono rari…alcuni di loro richiedono un intervento chirurgico, ma non tutti minacciano la vita del bambino”.

I decongestionanti sono una tipologia di farmaci, ampiamente utilizzati, ma le donne incinte dovrebbero essere consapevoli dei loro effetti collaterali, durante i primi mesi di gravidanza. Un team di ricercatori dell’università di Boston, ha esaminato una raccolta di dati, riguardanti bambini nati con difetti tra il 1993 e il 2010. Gli infermieri hanno intervistato le madri dei nascituri con malformazioni, non causate da problemi cromosomici, e il gruppo del dottor Mitchell ha analizzato i risultati.

L’uso della fenilefrina, nei primi tre mesi di gravidanza, aumenta il rischio di avere un bambino con difetti cardiaci; mentre la fenilpropanolamina, che si trova in alcuni decongestionanti, è stata associata ai difetti dell’orecchio e dello stomaco. Per la prima volta, i ricercatori hanno scoperto anche un gravidanza donna incinta mangiare alche fragolecollegamento tra la pseudoefedrina e i difetti degli arti, mentre l’uso di imidazoline – trovato in spray decongestionanti nasali e colliri – sarebbe legato al rischio di avere un bambino con una connessione anormale tra la trachea e l’esofago.

Supponendo che i risultati siano corretti, i ricercatori non sono riusciti a spiegare il perché questi farmaci potrebbero provocare questo incredibile numero di malformazioni. Infatti, il dottor Mitchell dichiara che non ci sono ancora abbastanza prove, che possano ufficializzareil divieto di assumere decongestionanti, durante la gravidanza. Tuttavia, i medici dovrebbero valutare il fabbisogno di ogni donna, caso per caso.

Categorie
Gossip

Jay Z vuole da Beyoncé una squadra di basket di bambini

È passato solo un anno da quando lui e la moglie Beyoncé hanno dato al mondo la loro prima figlia Blue Ivy. E Jay-Z è sicuramente pronto ad aggiungere altri membri nel suo albero genealogico. In un’intervista di martedì, alla stazione radio Hot97 di New York City, al 43enne è stato chiesto se vuole avere altri figli dalla moglie – e lui ha risposto con enfasi e in maniera decisa “assolutamente. Se Dio vuole, si – sarebbe bello crescere una bella squadra di basket”.

Il famoso rapper ha riso, quando gli è stato detto che potrebbe allora essere “il loro agente e il loro papà” –  dal momento che gestisce l’agenzia Roc Nation, insieme ad altri artisti della musica ed è il manager di sportivi, come il quarterback Geno Smith dei NY Jets e la seconda base dei Yankees, Robinson Caro.

Poi, durante l’intervista Jay Z ha rivelato di essere un padre felicissimo e orgoglioso della piccola Blue Ivy: “è molto incline alla musica, incredibilmente ritmica. La musica la circonda tutto il tempo”.

Nell’intervista, il rapper ha parlato anche della possibilità di Beyoncé sexy star mamma figli jay-zessere “amico” del Presidente Obama: “ho parlato con lui al telefono e ho ricevuto messaggi da Obama. È successo ed è incredibile”. Ha riferito che il Presidente è un “tipo normale” che parla di analogie sportive.