Categorie
Sport

Addio a Pietro Mennea: scompare oggi un grande atleta

Giornata di lutto nel mondo dello sport: scompare oggi Pietro Mennea, atleta olimpico che ha scritto la storia dell’atletica mondiale.

Per chi ricordasse il nome ma non le gesta, perchè è impossibile non aver sentito almeno una volta nella vita il nome di Mennea, vi diciamo che il buon Pietro Mennea è quell’atleta italiano che scrisse la storia dei 200 metri nel lontano 1979, stabilendo il record mondiale di 19″72.

Un record rimasto imbattuto per ben 17 anni, quando solo Michael Johnson ad Atlanta nel 1996 riusci a batterlo.

Tuttavia, anche se battuto a livello mondiale, il record dei 200 metri di Mennea resta ancora imbattuto a livello europeo: un segno di come il grande Pietro sia stato e sempre sarà un’icona dello sport olimpico firmato Italia.

E’ stato un inno alla resistenza, alla tenacia e morto pietro mennea atleta 200 metrialla sofferenza – dice di lui oggi Livio Berruti, medaglia d’oro nei 200 metri alle Olimpiadi di Roma del ’60 e prosegue – All’atletica italiana manca questa grande voglia di emergere e di mettersi in luce“.

Non resta che aggiungerci all’addio dell’intero popolo sportivo e più in generale del popolo italiano.

Addio Pietro…

Categorie
Sport

L’atleta Suzy Favor Hamilton rivela la sua vita da escort

Mamma 44enne, 7 volte campionessa di atletica degli Stati Uniti, 3 partecipazioni alle Olimpiadi; è così che il mondo ha sempre conosciuto Suzy Favor Hamilton, l’ex mezzofondista americana,che però ora ha rivelato la sua doppia vita da escort.

La “fidanzatina d’America”, così era stata chiamata al suo esordio alla fine degli anni 90, è stata famosa, oltre che per la sua carriera, per il suo aspetto fisico, con forme da Miss. Una donna, dunque, bella, simpatica, che era diventato il simbolo della madre e moglie perfetta. Peccato che questa icona ora è costretta a cadere, a causa della coperta fatta da un giornalista del sito The smoking gun, che ha trovato l’atleta in un locale a luci rosse di Las Vegas, intenta a fare il lavoro di escort.

Suzy Favor HamiltonDopo l’episodio, Suzy ha deciso di confessare a tutti la sua doppia vita su Twitter, raccontando di aver avviato questa nuova “carriera” nel dicembre del 2011 (in un momento di crisi del suo matrimonio e di relativa depressione), iniziando a lavorare per un’agenzia di Las Vegas con il nome di Kelly Lundy, e diventando un’escort di lusso da 600 dollari l’ora.

L’atleta, inoltre, ha dichiarato che il marito era al corrente della situazione, spiegando, però, che ha tentato inutilmente di fermarla. Infine ha affermato, tramite il social network: “Non mi aspetto che la gente capisca, ma le ragioni per farlo, per me, avevano un senso in quel momento e sono legati fortemente alla mia depressione… “Sono fermamente intenzionata a fare ammenda e tornare ad essere una buona madre, moglie, figlia ed amica”.