Categorie
Rihanna

Rihanna, su Instagram pose in bikini anni ’50

La sua pagina Instagram diventa, giorno per giorno, un vero servizio fotografico da calendario! Oltre ad essere famosa per la sua voce e la sua musica, Rihanna potrebbe essere definita una modella dal corpo mozzafiato e curvilineo

article-2547668-1B092C3A00000578-144_634x521La star ama osare in fatto di stile e lo dimostra il fatto che abbia indossato, nell’ultima posa pubblicata su Instagram, un bikini, stile anni ’50, di colore giallo pallido. Il costume è composto da un top senza spalline e uno slip, stile sexy mutandoni della nonna, a vita alta.

Nonostante la pudicizia del bikini, Rihanna riesce a renderlo sexy, esibendo perfettamente il suo corpo tonico ed evidenziando i suoi tatuaggi, tra cui quello che rappresenta la dea egizia Iside, sotto il seno.

Le foto, pubblicate martedì, rappresentano la cantante negli immensi spazi verdi nella location tropicale e, in uno scatto, s’intravedono sullo sfondo dei simpatici fenicotteri rosa. Il servizio fotografico sembra aver avuto luogo, durante il viaggio di Rihanna in Brasile, a giudicare dai suoi riccioli lunghi.

La cantante di “We Found Love” sembra essersi davvero divertita durante la sua vacanza in Brasile, pubblicando diversi scatti hot a bordo di yatch di lusso e su spiagge dorate.

 

Categorie
Moda

Moda e stile: un revival degli anni ’50 per look d’altri tempi!

Il nuovo trend dell’estate prevede un vero e proprio revival degli anni ’50, in cui gonne a palloncino, abiti in macramè e pantaloni a sigaretta erano dei veri e propri must. I colori pastello tornano in auge e tinteggiano i capi d’abbigliamento iper femminili, dove le lavorazioni in pizzo e i plissè sono gli elementi distintivi di un look d’altri tempi che non andrà mai in pensione.

Bustier e longuette in seta, nella nuance del rosa pallido, décolleté a punta e super flat, minidress con rose décor, tratteggiano un mood sofisticato ed esclusivamente romantico. Il taglio dritto degli abiti, gli scolli squadrati e i dettagli in pizzo, abbelliti da perline e paillet, mantengono sempre vivo un look bon ton ed austero.

Un gusto puramente retrò, completato da accessori, moda look estate 2013cinture e borse dal sapore vintage, vi porteranno indietro negli anni ’50; un’ispirazione tratta dall’atmosfera di Grease che vi garantirà un’allure fastosa e raffinata.

I capelli raccolti in un’acconciatura cotonata, impreziosita da fiocchi o da fermagli e un make up caratterizzato da un rossetto rosa, un velo di blush sulle gote e un tratto deciso di eyeliner, vi consacreranno a pin-up del nuovo millennio e il vostro outfit “Fifties”, vi darà una marcia in più, distinguendovi per personalità e stile originale esclusivamente anni’50!

Categorie
Moda

Gli anni ’50 “danno alla testa”: acconciature e hair styling for her!

Non c’è niente da fare! Quando si tratta di moda e tendenze, prima o poi, “tutto torna”; un flashback indietro nel tempo, che stilisti e hair stylist, a volte, ci fanno rivivere; una full immersion tra gli usi e i costumi che hanno fatto breccia nei cuori delle nostre mamme e nonne.

Catapultiamoci, per qualche secondo, nei mitici anni ’50; periodo di grandi trasformazioni per la figura femminile, anni in cui quest’ultima si evolve, imponendo sempre più le sue idee nel sociale e nello stile.

Gli anni della Dolce vita, della donna protagonista di grandi pellicole; erotica, sensuale, ironica sono gli aggettivi che descrivono a pieno il suo modo di vivere scanzonato e fuori dalle righe.

Sfoggiate da molte celebrities per le grandi occasioni, tornano in auge le acconciature più glamour e sofisticate degli anni ’50. Riproposte in molte sfilate e sul red carpet, gli hair stylist si pronunciano a favore di questa nuova tendenza, che vede la figura femminile esaltata in tutta la sua bellezza. Look che rievocano i tempi d’oro!

Acconciature realizzate su capelli di ogni lunghezza: lisci e voluminosi arricchiti da ampi boccoli, oppure cotonati e immobilizzati da un fermaglio retrò o da un foulard, o ancora acconciati in un morbido chignon.

Chi ha i capelli corti, può optare per un look acconciature e hair styling for her anni 50ondeggiante, avvalendosi dell’aiuto di una spazzola rotonda, di phon e gel; il capello corto ad onde era un must per le donne che puntavano tutto sull’emancipazione e che avevano voglia di scrollarsi di dosso quell’aria sexy che non gli apparteneva.

Lacca, fermagli, arricciacapelli, phon e spazzola, sono gli strumenti imprescindibili per realizzare acconciature ispirate agli anni ’50!

Categorie
Moda

Anni ‘50: non solo moda, ma vero e proprio stile di vita

Ci ritroviamo spesso a parlare di quest’argomento o meglio di questa decade che ha influenzato il mondo della moda, dell’architettura e del design in genere.

Per capire davvero se siamo affezionati agli anni ‘50 o se per noi è solo un fenomeno passeggero, i dettagli sono importanti.

Avete in casa un tostapane d’epoca Girmi o nel garage una Lambretta Milano? Se la risposta è sì, allora abbiamo appena definito la tipica febbre per gli anni ‘50. Se, invece, vi limitate ad indossare camice con fiocco (Nara Camicie, 70 euro) e pantaloni a pois la vostra è solo una moda passeggera.

Le donne che hanno vissuto pienamente il periodo delle pin up si immedesimano a tal punto da sfoderare una mise perfetta anche quando cucinano come l’icona del brodo Star  a cui non manca mai il filo di perle al collo.

Le pin up del 2000 che si ispirano agli anni cinquanta, indossano in cucina, al massimo, dei grembiuli (Ricami Veronica, 17 euro), opportunamente ricamati con pizzi e merletti. moda anni 50Per l’acconciatura, invece, ci si rifà alle ragazze dai capelli cotonati come nella pubblicità di Avon Calling o quella della cipria Paglieri.

Chi si affaccia a questo mondo saltuariamente o per la prima volta, come le adolescenti, ama la freschezza, la leggerezza dei tessuti e la vivacità dei colori. Così è facile veder in giro le nuove tendenze: un abito in voille di Lavand (90 euro) con un golfino rosso Baby Angel (25 euro) e le ballerine di vernice The Flexx (60 euro); oppure la tracolla di Terranova (16 euro) e gli occhiali da gatta Piazza Italia (9 euro).

Categorie
Casa

La moda riarreda la nostra casa con un tuffo negli anni ‘50

Come ben sapete ogni anno assistiamo al revival dei decenni migliori per il nostro guardaroba… Ma stavolta il ritorno al passato riguarda l’arredamento della casa.

I designer si sono cimentati nella produzione di arredi da interni stile Happy Days, cioè pensati per una donna che si occupa delle pulizie di casa con filo di perle al collo: tipo la Sig.ra Cunningham.

Con gran furore torna il mobile bar, ormai difficile da trovare se non nelle case delle nostre nonne. Lo ha rieditato Chin Wing e ovviamente con un tocco di tecnologia: vassoi girevoli e luci led!

lavatrice con lavello smegIl design che ricorreva negli anni ‘50  era essenziale ed ora, rivisto dagli attuali creatori, porta un non so che di nostalgia, quasi a voler dire: “Perché ho buttato il mobile di mia madre?

Beh non sarà così difficile ritrovarlo sul mercato grazie a Luigi Caccia, Paola Navone e Laura Silvestrini, che rispettivamente han dato vita alla sedia ovale, alla poltrona in legno bassa e a quella con il pouf in coordinato.

La Smeg ha superato tutti proponendo la lavatrice-lavello rosa schocking, con anta sul davanti perché una donna del passato non poteva mostrar certo i propri capi in centrifuga!

Altra idea molto utile è il tavolino con piano ad intarsio in noce, di Hermes. Nella parte inferiore ha un vano porta oggetti molto capiente e rivestito in cuoio, che si tira fuori all’occorrenza. La realizzazione è di Enzo Mari e fa parte della collezione Metiers.

Roberto Lazzaroni, invece, ha ridisegnato un letto matrimoniale dalle linee pulite e sobrie, tratto dal repertorio del primo design italiano. Il letto chiamato Dream View è di colore blu carta copiativa ed è in commercio alla “modica” cifra di € 2.365,00.

Effettivamente il blue sky design, come lo definiva Raymond Loewy, è molto costoso! L’ottimismo dei ‘50 torna così alla ribalta per colorare le nostra giornate, ultimamente segnate dal grigiore sociale.