Categorie
Musica & Spettacolo

Esce il 20 febbraio il nuovo album di Noemi

L’avevamo incontrata l’anno scorso alle prese con le canzoni del catone animato Pixar Ribelle – The Brave. Adesso Noemi ritorna, con la chioma rossa fiammante e l’ugola d’oro, nel mondo dei grandi, se così si può dire

noemi-sanremo-2012-Arriverà infatti il 20 febbraio “Made in London” il suo nuovo album in cui saranno presenti i due brani che l’artista presenterà al Festival di Sanremo: “Bagnati dal sole” e “Un uomo è un albero”. L’artista ha realizzato quest’album con un grande impegno, profondendo in esso gran parte del suo percorso musicale e personale, compresa, come intuiamo, la sua nuova esperienza londinese. Da diversi mesi ormai la cantante vive a Londra, dove si è trasferita per raccogliere nuovi stimoli, in un ambiente che è notoriamente ben disposto allo stimolo artistico. Il suo nuovo album è frutto di un impegno anche produttivo da parte di Noemi, e anche di collaborazioni inedite e interessanti che la cantante è riuscita a portare a termine con grande dispendio di energie ma con grande soddisfazione.

Noemi, che come anticipato vedremo a Sanremo, ha in programma anche un paio di appuntamenti e di incontri con i fan: il primo è a Milano, il 28 febbraio, alla Feltrinelli di Piazza Piemonte 2 (ore 18.30); il secondo invece a Roma, presso la Feltrinelli di Via Appia Nuova 427 (ore 15.30). In queste occasioni la cantante firmerà le copie di “Made in London” e risponderà alle domande dei fan.

Per il tour bisognerà invece aspettare la primavera inoltrata. Il 17 aprile infatti partirà dal Teatro degli Arcimboldi di Milano il suo giro per le città italiane che la porterà fino all’Auditorium Conciliazione di Roma il 23 maggio.

 

Categorie
Musica & Spettacolo

Ligabue: martedì il nuovo album Mondovisione

Dopo il singolo Il sale della terra arriva martedì il nuovo album di Luciano Ligabue: Mondovisione, con cui il rocker tenta di dare una scossa a questo Paese in cui ci sono persone spietate che fanno di tutto pur di mantenere il proprio posto di potere.

Ligabue_MondovisioneUn album rock, con cui Luciano Ligabue vuole sbattere in faccia alla gente la condizione dell’Italia, di un Paese che lui stesso definisce incapace di reagire e costretto in questo stato da persone spietate, pronte a fare di tutto pur di mantenere la propria rendita di posizione. Insomma, un album impegnato che vede il rocker di Correggio tornare un po’ alle origini con testi più “impegnati” e canzoni arrabbiate. Vedremo come i suoi fan accoglieranno questo nuovo album e, soprattutto, se il tour che partirà a breve avrà il successo che tutti i tour di Ligabue hanno raggiunto.

Categorie
Gossip

Taylor Swift sull’album Red: al mio ex è piaciuto! Si riferisce a Jake Gyllenhaal?

È stata nominata come “la più grande pop star al mondo” dalla rivista “New York”. Ma Taylor Swift ha rivelato nell’intervista del numero di novembre, che nella vita “le cose non vanno sempre bene”. I suoi testi sono ricordi e confessioni emotive di amori realmente esistiti e finiti, che l’hanno resa popolare; ha dichiarato:

sentire emozioni pure e vere in pubblico è qualcosa di cui non ho paura…sto bene se sono onesta con i miei fan per il semplice fatto che nella vita le cose non vanno sempre bene. Io amo la mia vita, la mia carriera, i miei amici”.

Taylor Swift ha sempre ammesso che gli uomini ispirano i suoi testi e molte delle sue canzoni sono riferite ai suoi ex fidanzati famosi. L’album “Red”, che comprende la hit “We Are Never Ever taylor swift canzoni amore folliaGetting Back Together”, potrebbe parlare della sua relazione con l’attore Jake Gyllenhaal.

La bella Taylor ha rivelato riguardo il suo ultimo lavoro:

ho sentito il ragazzo del quale si parla in “Red” e mi ha detto ‘ho appena ascoltato l’album ed è stata un’esperienza davvero agrodolce per me. È stato come sfogliare un album di foto’. È stato carino da parte sua. Più carino delle email folli e farneticanti che mi inviava”.

Categorie
Musica & Spettacolo

Mika lancia Best of Song Book vol 1: l’album di greatest hits dedicato all’Italia

Se non fossero bastate le sue canzoni a farcelo amare, ora Mika con X Factor sta davvero “seducendo” tutte noi con la sua allegria ed eleganza in ogni gesto. E per tutte le amanti di Mika e della sua musica, ecco arrivare anche una sorpresona: il nuovo album per il mercato italiano, dal titolo Best of Song Book vol 1. Un disco che Mika ha voluto creare appositamente per l’Italia e che vede una tracklist di ben 15 brani.

Come è facile capire dal titolo dell’album, si tratta di una raccolta di pezzi storici di Mika, o per meglio dire un parterre di quelle sono state le sue greatest hits.

Ma quali saranno queste 15 canzoni? Beh, fra i brani della tracklist troveremo: Grace Kelly (probabilmente il brano con cui tutte abbiamo imparato a conoscere Mika) e Relax (Take it easy), ma anche Popular Song (feat. Ariana Grande) e Stardust (feat. Chiara).

Per i più curiosi ecco a seguire la tracklist completa:

 

1. Relax (Take it Easy) mika nuovo album
2. Grace Kelly
3. Stardust (feat. Chiara)
4. Celebrate (feat. Pharrell Williams)
5. We Are Golden
6. Origin of love (new version)
7. Big Girl (You are Beautiful)
8. Rain
9. Underwater
10. Popular Song (feat. Ariana Grande)
11. Blame It On The Girls
12. Live Your Life
13. Love Today
14. Kick Ass (feat. RedOne)
15. Happy Ending (LA Edit)

Categorie
Musica & Spettacolo

Claudio Baglioni torna con un album di inediti CONVOI

Dopo dieci anni di silenzio, nessuno avrebbe detto che sarebbe potuto tornare in questo modo, eppure Claudio Baglioni, dopo un serio pensiero di abbandonare la musica per ritirarsi a vita privata, esce con un nuovissimo album, “CONVOI”, composto esclusivamente da inediti.

Un album in cui si riversano le riflessioni, i ripensamenti, i discorsi sull’eventualità di lasciare, i progetti, ma anche le contaminazioni, le influenze, il passato e il presente.

Il uso sprone più grande è stato il suo pubblico, un fandoom così forte e incallito che lo ha continuato a sostenere per i suoi 44 anni di carriera, da quando, lui stesso racconta, ha realizzato il suo primo 45 giri. L’album ha una genesi particolare, non è tutta “roba nuova” o meglio, Baglioni spiega che “è nato come un progetto diverso, fatto di brani composti e messi nel circuito digitale uno dopo l’altro, seguendo un percorso che è stato una vera e propria sfida, scrivendolo canzone per canzone, come se si fosse tornati agli anni 60, all’epoca dei 45 giri”.

Un processo creativo che a detta sua lo ha completamenteclaudio baglioni lampedusa papa francesco prosciugato, e che lo ha lasciato addirittura sull’orlo della depressione.

“Avevo pensato di lasciare senza troppi piagnistei. Quando si vive una carriera lunga è inevitabile preparare il passo d’addio” ha dichiarato Baglioni durante la conferenza stampa di presentazione del disco, eppure alla fine la musica ha vinto, e Claudio ha tirato fuori un album che conferma ancora una volta la sua grande capacità di essere al passo con i tempi pur rimanendo sempre quel giovane affascinante che canta “Piccolo Grande Amore”.

Categorie
Musica & Spettacolo

Arriva in radio Mille Uragani di Piero Pelù, in attesa dell’album Identikit

Piero Pelù is back. L’artista ex frontman dei Litfiba torna, in rotazione radiofonica, con il nuovo brano “Mille Uragani”. Il singolo è solo una presentazione del suo prossimo disco, “Identikit”, che uscirà ufficialmente il 19 novembre e che rappresenterà l’intera parabola artistica da solista del rocker fiorentino dal 1999 fino ad oggi.

Si tratta appunto di un “Identikit” musicale, come da titolo, che diventa, inevitabilmente, un identikit umano della persona, non solo dell’artista. Si tratta di un viaggio, affascinante e a volte disturbante, attraverso le anime di Piero, ma anche del rocker dall’aspetto aggressivo, e poi dell’uomo sociale, della persona romantica e di Pelù. Tante anime per un uomo poliedrico che ha saputo rappresentare nel corso degli anni e grazie a tanti successi l’essenza del rock nella musica, nella televisione e nel teatro.

Il disco sarà disponibile nei negozi e on line in formato digitale e costituisce il completamento di due trilogie: la “Trilogia dei sopravvissuti”  (“Ne’ buoni Ne’ cattivi” 2000, “U.D.S.” 2002, pelu uragani“Soggetti smarriti” 2004) e la “Trilogia della comunicazione” (“In Faccia” 2006, “Fenomeni” 2008 e appunto “Identikit” 2013).

I brani contenuti nel disco sono 20, di cui due inediti (“Mille Uragani” e “Sto Rock”), due nuove versioni di vecchi successi (“Bomba Boomerang” e “Toro Loco””, e una versione assolutamente esclusiva e sorprendente di “Il Mio Nome è Mai Più”, in cui duettò con Ligabue e Jovanotti.

Da domani arriva in radio “Mille Uragani”, che lui stesso descrive: “E’ una song che musicalmente mi evoca qualcosa della pre new wave bowiana berlinese ma che poi sconfina in parti quasi dark metal e hard southern rock”. 

Categorie
Musica & Spettacolo

Robbie Williams re dello swing: arriva Swing Both Ways (video)

E’ il Re incontrastato della scena pop mondiale. Coinvolge i fan, strega le donne e fa venire una gran voglia di diventare cantanti gli uomini, per vedere se, forse, in quella vesta, quell’aura di straordinario magnetismo animale può contagiarli.

Ma Robbie è unico e solo, e il suo sex appeal non dipende da un palco o da un microfono, ma esclusivamente dalla sua faccia da schiaffi e dal suo sguardo magnetico.

A parte le tempeste ormonali che l’ex Take That genera, il buon Robbie è anche amato per le sue canzoni, e così, dopo ben 12 anni di astinenza dallo swing, arriverà il prossimo 19 novembre con “Swing Both Ways”, nuovo album di Robbie Williams, un album di raccolte e cover, che saranno impreziosite da interessanti collaborazioni.

Nel 2000/2001 Robbie aveva fatto una prima riuscitissima incursione nello swing con “Swing When You’re Winning”, e ora arriva “Swing Both Ways”, anticipato dal primo singolo “Go Gentle”, e che contiene una selezione di classici brani swing riadattati e rivisti, oltre a brani inediti che Robbie ha realizzato insieme allo Robbie Williams video swingstorico collaboratore Guy Chambers, che in questo caso compare anche in veste di produttore, Insieme alla voce di Robbie, in quest’ultimo suo lavoro potremmo godere anche delle voci di Lily Allen, Micheal Bublè, Kelly Clarkson, Olly Murs e Rufus Wainwright.

E nel video di seguito vediamo il buon Robbie che registra negli Abbey Road Studios proprio insieme a Rufus Wainwright, mentre l’orchestra dal vivo accompagna le due voci soliste impegnate in un simpatico dialogo a suo di vocalizzi su note swing.

Categorie
Musica & Spettacolo

Automatic for the People dei REM compie 21 anni

Se fosse un giovane americano raggiungerebbe oggi l’età giusta per bere, invece “Automatic for the People” è uno degli album più importanti e noti della carriera dei REM, che in occasione dei suoi 21 anni (il disco uscì nel 1992) ricordiamo con un pensiero speciale: è un album che parla di morte, forse più di tutti gli altri lavori del gruppo rock statunitense.

L’album venne lanciato dall’enigmatico, difficilmente comprensibile “Drive”, e con esso si preannunciò il lavoro più intimista dei REM, il più personale e anche, come detto, il più cupo per certi versi. L’album vide la luce a solo un anno di distanza da “Out of Time” e la sua carica particolarmente densa fa pensare che per il gruppo nato ad Athens fosse un momento privato difficile, tanto da spingere il quartetto a realizzare brani quali “Try Not to Breathe” oppure “Everybody Hurts”, tutti testi legati alla difficoltà di vivere e morire.

In particolare i due brani citati sono in qualche modo rem Automatic for the Peoplecomplementari nell’economia del disco e forse ne costituiscono il nucleo tematico più forte.

Se il primo parla di un uomo che vuole morire lasciando di sé un preciso ricordo positivo, perché ha vissuto a lungo e ora vuole lasciare il mondo, il secondo è per un giovane, che soffre e che vuole “farla finita”, ma tutti soffriamo (everybody hurts, appunto), tutti siamo feriti e a nostra volta feriamo, per cui è importante tenere duro (hold on) e andare avanti.

Anche “Man on the Moon” è un momento molto intenso del disco. Scritto in memoria dell’attore comico Andy Kaufman, il brano celebra l’arte, la trasgressione e anche la prematura dipartita dell’artista, ma allo stesso tempo comprende molti elementi biografici del gruppo stesso.

 

httpv://www.youtube.com/watch?v=ijZRCIrTgQc

 

Categorie
Belen Rodriguez

Matrimonio Belen e Stefano: album fotografico pubblicato dalla Rodriguez

Nonostante siano passati ormai più di tre giorni dal giorno di celebrazione delle nozze di Belen Rodriguez e Stefano De Martino, l’entusiasmo non sembra voler scemare e sul web non si fa altro che parlare di loro. Che si tratti di foto, video o dichiarazioni, tutto interessa al pubblico da casa, che ha sognato insieme alla coppia nel giorno del grande evento.

Il matrimonio dell’anno è stato ormai celebrato, ma la scia lasciata da questo attesissimo evento proprio non accenna a matrimonio belen stefanoplacarsi. E così, in ogni angolo del web, tutti cercano ancora notizie, indiscrezioni, ma soprattutto, immagini della cerimonia di nozze, celebrata a Comignago, un paesino in provincia di Novara, e precisamente nell’Abbazia di Santo Spirito.

Dopo gli scatti rubati da fan ed ospiti, le immagini esclusive di Chi e i servizi di Verissimo; a regalarci le foto del matrimonio, questa volta, è proprio la sposa! Proprio Belen, infatti, ha pubblicato due album fotografici sul proprio profilo Facebook, con al suo interno le immagini del matrimonio e della festa.

A questo punto giudicate voi stessi l’evento.

Primo album fotografico pubblicato da Belen

Secondo album fotografico pubblicato da Belen

 

Categorie
Musica & Spettacolo

Laura Pausini: in bianco e nero per promuovere il suo ritorno

Laura Pausini fa una sorpresa ai suoi fan, mostrandosi in una foto in bianco e nero e sfoggiando il suo nuovo taglio di capelli. Il completo, che indossa, è completamente bianco con due accessori, che spiccano, per il loro colore nero: il cappello e una sorta di piccolo fiocco al collo.

Il cappello le copre gli occhi, ma s’intravede un timido sorriso disteso su un volto rilassato, le mani sfiorano delicatamente il viso e, l’immagine da’ l’idea che si stia tappando le orecchie.

Molto elegante e delicata, la cantante, esibisce un fisico snello e asciutto, a solo sette mesi dalla  gravidanza. La cantante ha confessato di avere una taglia 44 e ha dichiarato che il mese di agosto è stato quello più impegnativo, in quanto si è divisa tra lo studio di registrazione e la palestra.

Per il look, Laura ha specificato di essersi ispirata all’attrice, ex modella e attivista nicaraguense Bianca Jagger, nel periodo degli anni ‘70. A noi, invece, ricorda tanto il compianto re del pop Michael Jackson, nel suo stile Black or White; può anche darsi che Laura, per questi 20 anni di carriera, abbia voluto fare un tuffo nel passato, indossando il completo della giacca con il pantalone, come fece al suo primo Sanremo nel 1993, quando vinse nella categoria Nuove Proposte con il brano “La Solitudine”.

A quel tempo, indossava un completo nero abbastanza laura pausini ritorna video albumlargo per – come diceva la stessa cantante – nascondere le sue rotondità e, adesso, con questo completo bianco abbastanza aderente, sembra quasi voler rievocare quell’immagine, ovviamente, in chiave moderna.

Laura ama stupire i suoi fan con piccole sorprese e piccoli regali e, fino al giorno del suo ritorno definitivo, siamo sicuri che ci regalerà qualche altra chicca. Lo staff di Laura ci rassicura e dispensa qualche indizio: “La sorpresa è rivedere Laura, com’è oggi…come sta per tornare… presto! Si ricomincia, piano piano…”.