Categorie
Arte e Cultura

Survivor Primo Levi nei ritratti di Larry Rivers: 3 tele in mostra al Museo Ebraico di Roma

Da oggi, giovedì 9 maggio, fino al 15 ottobre 2013, al Museo Ebraico di Roma sarà possibile assistere alla mostra ‘Survivor. Primo Levi nei ritratti di Larry Rivers’, nella quale si potranno ammirare le tre tele che il famoso pittore americano dedicò al professore deportato nei campi di concentramento.

I dipinti furono acquistati da Gianni Agnelli in memoria di Levi, e dal 2002 sono riposti nella Pinacoteca Agnelli di Torino. Adesso, per concessione di Ginevra Elkann, presidente della Pinacoteca, i dipinti sono stati messi in mostra, nell’anno in cui ricorre il decennale della scomparsa dell’Avvocato, che coincide con il Festival Internazionale di Letteratura e Cultura Ebraica.

Gianni Agnelli e Primo Levi avevano studiato nello stesso liceo di Torino, a soli due anni di distanza, è probabile quindi che si fossero addirittura conosciuti, e a un anno dalla tragica Survivor Primo Levi nei ritratti di Larry Riversmorte di Primo, Gianni comprò da Larry Rivers tre i suoi tre ritratti, in omaggio alla sua figura di uomo di cultura e di emblema dell’umanità spezzata frutto della stessa follia umana.

Rivers, con tre grandi tele, volle immortalare la sua idea dell’opera letteraria di Primo Levi, realizzando una tela per ogni romanzo: Se questo è un Uomo, La Tregua e La Tavola Periodica. Nei dipinti, Rivers, che si era già interessato alla piaga della Shoah, ha racchiuso tutte le anime di Primo Levi: ebreo, chimico, partigiano, deportato, sopravvissuto e scrittore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *