close

Suonare uno strumento musicale combatte depressione e demenza?

La vostra passione è la musica? Amate suonare il flauto, il pianoforte o il violino? Se la risposta è positiva, siete fortunati! Siete sulla buona strada. Secondo un nuovo studio, suonare uno strumento musicale può aiutare a prevenire l’invecchiamento o il danneggiamento mentale, per via dell’età o di determinate malattie.

I ricercatori della St Andrews University hanno scoperto che i musicisti hanno una mente più acuta e sono in grado di cogliere e correggere gli errori più velocemente, rispetto a chi non suona.

I ricercatori hanno misurato le risposte comportamentali e cerebrali di comuni musicisti e non, durante l’esecuzione di semplici compiti mentali. I risultati hanno dimostrato che suonare uno strumento musicale, anche a livelli moderati, migliora la capacità di una persona nel rilevare gli errori e dare le giuste risposte, più efficacemente.

La ricerca è stata guidata dalla psicologa Ines Jentzsch, una lettricepresso laSchool of Psychology and Neuroscience dell’università. Ha dichiarato: “Il nostro studio mostra che anche una moderata attività musicale può mostrare benefici sul funzionamento del cervello. I nostri risultati potrebbero avere implicazioni importanti chitarra pratica talento musicadal momento che i processi coinvolti sono tra i primi ad essere influenzati dall’ invecchiamento, così come da un certo numero di malattie mentali come la depressione. La ricerca suggerisce che l’attività musicale potrebbe essere utilizzata, come un intervento efficace per rallentare, fermare o addirittura mutare l’età o il declino della malattia correlata al funzionamento mentale”.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Neuropsychologia, si basa su un precedente lavoro, che mostra i benefici dell’attività musicale sul benessere mentale e fisico.

Tag:, , ,

Show 1 Comment

1 Comment

  • avatar image
    Salvio Corelli
    1 ottobre 2013 Reply

    Articolo interessante! In effetti qualsiasi attività che implichi degli stimoli e delle sfide alla portata di tutti, ma neanche troppo facili da conseguire, costituisce una maniera funzionale di combattere la depressione. Raggiungere dei piccoli successi contribuisce ad aumentare l'autostima e di conseguenza il tono dell'umore ne gioverà. Essendo un chitarrista, ed avendo sofferto di depressione posso attestare che suonare uno strumento è di grande aiuto, anche nel senso di affinare le facoltà mentali poiché la memoria è chiamata in causa in modo consistente.

Partecipa alla discussione

Story Page