close

Strage Capaci: arrestato il commando dell’attentato a Falcone

A distanza di quasi undici anni dalla strage di Capaci, avvenuta il 29 maggio del 2012, sono stati emessi dal gip di Caltanissetta otto nuovi mandati di custodia cautelare nell’ambito delle indagini sull’attentato di Giovanni Falcone, in cui persero la vita anche la moglie del magistrato, Francesca Morvillo, e tre agenti della scorta.

E’ stato “squarciato il velo d’ombra nel quale erano rimasti alcuni personaggi, mai prima d’ora sfiorati dalle inchieste sull’eccidio di Capaci”, queste le parole degli inquirenti, che hanno effettuato altri otto arresti per l’attentato in cui perse la vita il magistrato Falcone. Tra i nomi degli arrestati spicca quello del capomafia Salvo Madonia, già detenuto nel carcere Giovanni Falconeduro, proprio come detenute sono anche le altre sette persone verso le quali sono stati emanati i mandati di custodia cautelare.

Le nuove persone sono finite in manette dopo le dichiarazioni rilasciate dai pentiti Gaspare Spatuzza e Fabio Tranchina, grazie alle quali è stato possibile ricostruire le parti mancanti delle varie fasi dell’attentato, che vanno da quella deliberativa a quella esecutiva.

I nomi di tutte e otto le persone arrestate sono: Salvo Madonia, Giuseppe Barranca, Cristofaro Cannella, Cosimo Lo Nigro, Giorgio Pizzo, Vittorio Tutino, Lorenzo Tinnirello e Cosimo D’Amato. Quest’ultimo, in carcere dallo scorso novembre, sarebbe colui che avrebbe procurato il tritolo per l’eccidio di Capaci, ricavandolo dai residui bellici in mare.

 

Tag:, , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi