Categorie
Cinema

Squadra antimafia 4, colpo di scena: chi ha salvato Calcaterra?

Anche la quarta stagione di Squadra Antimafia – Palermo oggi è giunta al termine, e la Duomo, Domenico Calcaterra e Rosy Abate, non hanno sicuramente deluso tutti i loro spettatori.

Ci siamo lasciati nella penultima puntata con il vicequestore Domenico Calcaterra preso in ostaggio da Nerone, lo scagnozzo di Ilaria e di Dante Abate.

Il vicequestore è stato inserito in una trappola mortale all’interno di un acquedotto, che gli lascia solo solo 100 minuti di tempo per portarsi in salvo; minuti che noi vivremo in tempo reale (100 minuti è la durata della puntata) insieme a Calcaterra e De Silva, che si ritrova ferito al suo fianco.

Solo due persone sanno dove si trova Domenico: Ilaria e Nerone; visto che Ilaria, che nella puntata precedente è stata arrestata, non ne vuole sapere di parlare, parte la caccia all’uomo! Dopo varie ricerche, Nerone, tramite la sua compagna, viene trovato dalla Duomo, ma nell’intento di catturarlo, lui e Sandro cadono da un tetto; la caduta costerà quasi la vita a Pietrangeli, che però rimarrà, invece, gravemente ferito, ma Nerone muore.

squadra antimafia ultima puntataRimane a questo punto solo Iaria, è lei l’unica persona che può portare Rosy e la Duomo da Calcaterra e De Silva, e la donna cerca di patteggiare l’informazione in cambio della libertà.

Il tempo intanto scorre, e i due uomini nell’acquedotto stanno sempre peggio; capiscono cosa sta succedendo ma non riescono a trovare il modo di sfuggire alla trappola. Rosy e i ragazzi della Duomo, visto il tempo ormai quasi esaurito, decidono di inscenare un rapimento di Ilaria fatto dall’Abate; Rosy torturerà sua cugina per farla parlare, e alla fine riuscirà a mettersi in contatto telefonicamente con Domenico, che le riuscirà solo a dire che si trova in un acquedotto, che ha sentito passare un aereo, e a dettarle il numero di serie di una porta blindata.

Mentre Rosy è al telefono con Calcaterra, Ilaria riesce a scappare, ma l’Abate la insegue e la trova in un aeroporto pronta a partire; qui Rosy uccide la cugina e parte al suo posto, lasciando la vita di Domenico nella mani dei suoi colleghi della Duomo.

rosy abate calcaterraLa Caccia al luogo dove si trovano De Silva e il vicequestore continua… mancano ormai 8 minuti, e l’acquedotto individuato inizialmente si rivela sbagliato. Quando il luogo giusto finalmente viene individuato (tramite il codice della porta blindata) per De Silva è troppo tardi, ma Domenico intanto è riuscito ad aprire un varco e si incammina all’interno dell’acquedotto.

Il tempo è scaduto e Rosy ha abbandonato Domenico andandosene via in aereo. I ragazzi della Duomo rimangono bloccati per strada, il pm Antonucci era sulle tracce di Ilaria e Rosy Abate; Calcaterra raggiunge un uscita dell’acquedotto, ma è chiusa e non riesce ad aprirla, tutto sembra essere giunto, dunque, alla fine.

Ma quando ormai ogni speranza è persa, si apre magicamente l’ingresso dell’acquedotto; il vicequestore Domenico Calcaterra è, dunque, salvo… ma per mano di chi?

 

21 risposte su “Squadra antimafia 4, colpo di scena: chi ha salvato Calcaterra?”

la mares è morta non possono farla resuscitare… si è visto il corpo l'autopsia e i funerali, perderebbe troppo di credibilità se fosse lei!!

la mares (simona cavallari) è stata vista sul set di squadra antimafia 5.. sul modo in cui "resuscita" non ne ho la minima idea sicuramente stava nascondendo qualcosa a calcaterra xkè voleva andare via, era diventata molto amica di rosy e probabilmente avrà fatto carte false con il medico dell'autopsia ke si vede in una piccola comparsa in macchina qnd dà la conferma a Domenico ke la figlia era davvero sua.
xkè la mares ha inventato tutto? SE ha inventato tutto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *