close

Sport e benessere, come difendere la nostra pelle

Finita l’estate, finite le vacanze! E non parliamo solo della fine delle vacanze dal lavoro e dagli stress quotidiani, bisogna anche riprendere la regolare attività fisica (che non tutti seguiamo), la quale ci aiuta a stare meglio e a perdere quei fastidiosi chili di troppo immessi durante le vacanze!

Spesso, però, frequentare abitualmente palestre e piscine può portare spiacevoli conseguenze alla nostra cute, ed è per questa ragione che i dermatologi ci raccomandano di fare attenzione alle condizioni igieniche di questi ambienti un po’ troppo affollati.

Infatti, da uno studio effettuato dall’International Hair Research Foundation, risulta che su cinquanta frequentatori di palestre, l’80% di loro ha riscontrato infezioni all’epidermide. Le patologie a cui si incorre più facilmente sono verruche (36%), funghi(28%), follicoliti(19%) e altre irritazioni,tra cui troviamo:prevenire funghi

L’intertrigine, che è una forma di dermatite cutanea causata da alcuni peculiari ceppi batterici; le sedi più colpite dalla sua manifestazione sono quelle maggiormente predisposte al ristagno di sudore.

La pitiriasi versicolor, si presenta come un’eruzione cutanea; il primo sintomo è costituito da macchie sulla pelle che possono essere più chiare o più scure rispetto alla pelle circostante, e possono presentarsi in qualsiasi zona del nostro corpo.

La Tinea Pedis (più conosciuta come piede d’atleta), è un’infezione causata da miceti dermatofiti che intaccano la pelle glabra,specie quella dei piedi, ed è caratterizzata da cute arrossata, desquamazione della pelle, ipercheratosi, ispessimento delle unghie, prurito e screpolature della pelle.

Cerchiamo quindi di non sottovalutare la cosa, perché, come avrete capito, potremmo risolvere il problema dei chili di troppo ma procuracene una cutaneo.

 

 

Morena

Tag:, , , ,

No Comments

Partecipa alla discussione

Story Page