close

Sparatoria Palazzo Chigi: Tommaso Currò invita Beppe Grillo al silenzio

La sparatoria avvenuta ieri davanti a Palazzo Chigi, durante la quale un uomo di 49 anni ha ferito gravemente due carabinieri, non solo ha scombussolato l’Italia intera, ma ha portato per l’ennesima volta l’attenzione sulla situazione disperata in cui riversano migliaia di italiani. Mentre c’è chi attribuisce la colpa del gesto alla follia dell’attentatore e chi, invece, al Governo che ha portato l’Italia all’esasperazione, sempre più persone trovano la fonte del dramma consumatosi ieri nell’incitamento alla rivolta attuato nelle piazze dal leader del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo.

Mentre Beppe Grillo risponde alle “accuse” scrivendo sul suo blog “il M5S non si farà impallinare tanto facilmente. Questo governo porterà il Paese alla catastrofe ma di questo è responsabile il Modello Unico e non il M5S che sarà l’unica vera opposizione”, Tommaso Currò, deputato del M5S, è pronto ad attribuire parte della responsabilità di quello che è accaduto Tommaso Curròieri, anche al leader del movimento di cui egli stesso fa parte.

Durante un’intervista rilasciata al giornalista di Repubblica, Tommaso Ciriaco, Currò lancia a Grillo un velato invito al silenzio, affermando:

“Chi dice che è colpa del movimento strumentalizza. Resta il fatto che la tensione è molto alta e l’invito a chiunque rivesta un ruolo nelle istituzioni è quello di mantenere un profilo molto alto. Serve sobrietà. Ci sono momenti in cui è meglio stare in silenzio, anziché andare in piazza […] Forse è stato eccessivo, da parte di Grillo, parlare di missili sul Parlamento […] ci vuole la massima attenzione. Le parole pesano perché promanano dal Parlamento: non si scherza”.

Il deputato del M5S conclude dichiarandosi addolorato per l’accaduto e ricordando che la violenza non è mai la soluzione ai problemi.

Tag:, , , ,

Show 2 Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi