close

SPARATORIA DAVANTI PALAZZO CHIGI – Aggiornamenti in diretta

Arriva in maniera dirompente la notizia che ci sarebbe stata una sparatoria davanti a Palazzo Chigi, dove ci sarebbe anche almeno un ferito. Sembra siano intervenute le Forze dell’Ordine che presidiavano la zona. Arrivano notizie ancora frammentarie. Sul luogo stanno arrivando rinforzi.

Mentre i ministri del nuovo governo stanno giurando al Palazzo del Quirinale, c’è stata una sparatoria davanti a Palazzo Chigi, un momento che turba quella che doveva essere la giornata del nuovo Governo e del giuramento dei ministri.

Ore 11.44 — A terra è rimasto un Carabiniere, in piazza è arriva un’ambulanza. Lo sparatore è stato fermato.

Sparatoria_Palazzo_ChigiI ministri che nel frattempo giurano, ovviamente, non sono informati di quanto sta accadendo davanti a Palazzo Chigi, si parla di un attentatore o di un folle, l’uomo fermato è comunque stato portato via dalle Forze dell’Ordine.

Ore 11.50 — Son due i Carabinieri feriti, mentre arrivano le ambulanze in piazza Montecitorio

Piazza_Montecitorio_SparatoriaAl Quirinale i Ministri dopo il giuramento non  sanno nulla della sparatoria dove sono rimaste ferite tre persone, due carabinieri e l’attentatore. Mentre al Quirinale c’è un atmosfera surreale nel Quirinale e in Piazza a pochi metri da Palazzo Chigi dove si è svolta la tragica sparatoria che ha provocato 3 feriti, due tra i Carabinieri che presidiavano la piazza.

Ore 11.55 — Uno dei due Carabinieri feriti sarebbe in gravi condizioni con ferite al collo, mentre il secondo sarebbe ferito alla gamba da fonti che arrivano via Twitter

Il Carabinieri più grave è ancora a terra davanti a Palazzo Chigi, mentre operano i soccorritori del 118.

Lo sparatore sarebbe un uomo di mezza età in giacca e cravatta che avrebbe esploso alcuni colpi contro i Carabinieri che piantonavano la piazza, cui hanno subito risposto i colleghi, che purtroppo non hanno potuto evitare il ferimento di due militari dell’Arma.

E’ stato Franceschini a comunica a Letta quanto accaduto in Piazza Palazzo Chigi, mentre il Carabiniere ferito viene portato via dalla terza ambulanza arrivata davanti a Palazzo Chigi. Tutti i ministri sono trattenuti per motivi di sicurezza all’interno del Quirinale.

I due Carabinieri non sono in gravi condizioni. Una buona notizia sembra arrivare da Piazza Montecitorio. L’ambulanza con il secondo Carabiniere va verso l’ospedale, mentre la piazza è presidiata da polizia e carabinieri.

Carabinieri_Chigi_QuirinaleGente incredula e sgomenta si aggira adesso per Roma nelle aree limitrofe ai Palazzi del Potere, dove è avvenuta la sparatoria pochi minuti fa che ha causato due carabinieri feriti e un uomo, l’attentatore, ferito davanti a Palazzo Chigi. Ovviamente, sono state bloccate molte strade e polizia e carabinieri presidiano tutta la zona.

Sembra trattarsi del gesto di un folle, che avrebbe sparato senza apparente motivo.

Ore 12.10 — Non si tratterebbe di un cittadino magrebino, ma di un italiano ben vestito, secondo le testimonianze di alcune persone presenti in piazza Montecitorio

Sarebbe rimasta ferita anche una passante oltre ai due Carabinieri, dopo gli spari del folle che ha sparato diversi colpi pochi minuti fa creando il panico in Piazza Montecitorio.

Sembra confermato il Consiglio dei Ministri a Palazzo Chigi alle ore 13, anche se molti ministri si dicono preoccupati per quanto accaduto e in pena per la vita dei due agenti feriti. Sono arrivati in piazza gli agenti della Polizia Scientifica che stanno indossando i camici bianchi per fare i rilievi del caso, in seguito alla sparatoria avvenuta a Largo Colonna davanti a Palazzo Chigi.

Schermata 04-2456411 alle 12.16.51Ore 12.20 – Si chiama Luigi Preiti, calabrese del ’64 originario della zona di Rosarno, l’uomo che ha sparato pochi minuti fa davanti a Palazzo Chigi. Si parla di uno squilibrato, ma sicuramente un gesto del genere non può essere casuale. Mentre giungono buone notizie in merito ai Carabinieri, che non sono in gravissime condizioni, e sarebbero tutti all’ospedale San Giovanni.

Sembra che l’uomo una volta immobilizzato dai Carabinieri e dalla Polizia presente in Piazza Largo Colonna abbia detto “Perché non mi sparate“.

Alfano, neo Ministro degli Interni, si reca al Policlinico Umberto I dove è ricoverato il Carabiniere con ferite più gravi

 

 

 

 

Tag:, , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi