close

Si sono celebrati oggi i funerali di Giorgio Bocca, scrittore, storico e partigiano

Si sono celebrati oggi, alle 11.00 nella basilica di San Vittore al Corpo a Milano, i funerali di Giorgio Bocca, scrittore, storico e giornalista, nonché partigiano per l’Italia libera, morto il giorno di Natale a seguito di una breve malattia.

giorgio bocca è mortoPresenti nel corteo alcuni parenti e colleghi di Bocca tra cui Umberto Eco. La moglie Silvia Giacomoni, accompagnata da altri parenti stretti anticipa la salma di un centinaio di metri. Ad attendere Giorgio Bocca davanti alla chiesa di San Vittore ci sono circa 200 persone tra cui Giuliano Anselmi, Massimo Fini, Mario Cervi, Stefano Boeri. All’arrivo della bara, un grande applauso ha rotto il silenzio della piazza in attesa.

Bocca aderì nel ’43 alla lotta partigiana e nei mesi del 1945, in qualità di giudice nel processo a carico del Tenente Adriano Adami (Pavan) ne firmò, a guerra già conclusa, la condanna a morte, proprio lui che molto prima per i suoi meriti sportivi era stato premiato dal Duce in persona.

Già da adolescente però la sua vera vocazione era la scrittura e questo riprese a fare a guerra conclusa, collaborando con per il giornale di Giustizia e Libertà, per la Gazzetta del Popolo, quindi per L’Europeo e Il Giorno. Nel 1976 fu tra i fondatori del quotidiano la Repubblica, con cui da allora collaborò ininterrottamente.

Dalla pratica del giornalismo è nata la sua attività di scrittore, che gli ha fruttato numerosi volumi a sfondo sociale e di costume, evolvendosi poi in veri e propri testi storici in cui ha riversato la sua esperienza partigiana.

Tag:, , , , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi