Categorie
Moda

Sfilata o Bungee Jumping? Baker inventa la passerella volante

Ted Baker, marchio d’abbigliamento inglese, ha presentato la sua nuova collezione sospesa per aria. Ha scelto Boston come atmosfera dell’evento, ma soprattutto ha scelto un catwalk davvero originale: la facciata dell’hotel Revere che ha approfittato della data per inaugurare la nuova sede.

ted barkerTutti gli spettatori sono rimasti con il naso all’insù per vedere i nuovi modelli disegnati dagli stilisti diretti da Ray Kelvin, fondatore del brand. Un appuntamento mozzafiato per tutti gli amanti delle attività estreme e per gli stilisti emergenti che hanno potuto prendere spunto da un veterano delle vendite.

Protagonisti di questa esperienza fuori dal comune sono stati ragazzi e ragazze con un requisito particolare: essere arrampicatori di professione. Modelle e modelli, appartenenti alla Boston Rock Gym, hanno sfilato appesi ad una corda sospesa a diversi metri d’altezza. Dai balconi dell’hotel gli spettatori erano a bocca aperta, non solo per l’altezza, ma per le capriole e le coreografie che i climbers eseguivano senza problemi.

Avevamo visto nel 2006 lo stilista greco Alexis Andriotti portare la sua collezione in alta quota con una vera e propria passerella tra i sedili dell’aeromobile, sotto gli occhi stupiti dei passeggeri in volo sul Mar Egeo. Nel 2008 a Sidney, l’Underwater Fashion Show, con modelle istruite a sorridere e muoversi sott’acqua. E infine, la sfilata di intimo tra le montagne del Libano dello stilista K-Lynn a temperature sotto lo zero.

Si può dire che questa trovata dell’“Air Suspended Catwalk” mancasse a noi esperti di moda, solitamente abituati alle stravaganze del fashion system.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *