PinkDNA

Da DNA a donna

Sentirsi in forma e bene con se stessi? Basta il buon senso

Settembre è il mese dei buoni propositi. E noi donne, si sa, abbiamo, tra i tanti, il buon proposito ricorrente: mettersi a dieta. L’imperativo non dovrebbe essere perdere peso, ma sentirsi in forma, bene con se stessi e, ahimè, complice lo stress giornaliero e i modelli che i media ci propinano giornalmente, l’obiettivo risulta sempre più difficile da raggiungere. A maggior ragione quando per perdere peso ci si affida al “sentito dire”.

I luoghi comuni si sprecano e spesso complicano le cose, spingendo noi donne ad affidarci alle diete fai-da-te che, oltre che mettere in pericolo la nostra salute, non sono che un palliativo per il nostro girovita.

Sentirsi in formaEliminare i carboidrati sembra, a volte, la strada più veloce per perdere chili, ma questo non è che uno dei più grandi errori: i cereali, specie se integrali, oltre a darci energia, sono ricchi di fibre e stimolano il senso di sazietà. Ovviamente vige la regola del buon senso, non bisogna abbuffarsi di riso e pasta, ma certamente non tenerli fuori da una dieta tutta proteine, perché non porterebbe che ad una banale eliminazione dei liquidi e ad un affaticamento dei reni.

Mangiare solo frutta e verdura? Niente di più sbagliato, oltre che di pericoloso: le verdure non contengono calorie e, perciò, non danno alcun apporto energetico. È fondamentale che, nell’alimentazione quotidiana, vi sia almeno un piatto sostanzioso, da abbinare a vegetali in grande abbondanza, perché forniscono un prezioso apporto di vitamine, minerali e antiossidanti indispensabili per l’organismo. Un frutto, specie se di stagione, invece, può essere un valido spuntino, oltre che il modo per chiudere in bellezza il proprio pranzo o la propria cena.

E che dire dei dolci? Dessert o anche solo quel pezzetto di cioccolata a cui una golosa proprio non riesce a dire no? Evitare le bombe caloriche è un’ottima idea, ma un piccolo sfizio ogni tanto ce lo si può anche concedere, ne va del nostro umore. Utile cercare di bilanciare l’assunzione degli zuccheri, magari non abusarne tutti i giorni, ma concedersi questa dolce trasgressione solo una o due volte a settimana. Via libera, con la dovuta moderazione, al cioccolato, meglio se fondente: recenti ricerche testimoniano il suo apporto benefico nei confronti dell’apparato cardiovascolare.

Semplici accorgimenti, dunque, e tanto buon senso dovrebbero essere le chiavi per perdere qualche chilo. Bere tanta acqua, così da facilitare lo smaltimento delle tossine e da aiutare l’intestino, cercare di non saltare alcun pasto, così da non arrivare super affamati a tavola e non fare una vita sedentaria, sono regole che ognuno di noi dovrebbe seguire; ricordando che il fine ultimo non è avere un fisico da capogiro, ma il proprio benessere psicofisico.

Lascia un commento

Your email address will not be published.
*
*