Categorie
Bellezza & Salute

Screpolatura e secchezza delle labbra: come scegliere un buon balsamo

Il segreto per labbra screpolate e secche è quello di non lasciarle mai “nude”. Usare balsami idratanti  per le labbra accelera il processo di guarigione, poiché è ben noto che la pelle umida guarisce più velocemente della pelle secca.

Oltre ad utilizzare il balsamo per le labbra, bisogna bere molta acqua, per mantenere le labbra sane e nutrite e utilizzare un umidificatore, nell’ambiente in cui si vive. Di seguito i benefici e le qualità del balsamo per labbra:

  1. labbra seccheidrata e nutre le labbra screpolate: quando si sceglie un balsamo per labbra, bisogna optare per un prodotto, che contiene ingredienti noti per idratare le labbra, come il burro di karité e vitamina E. I benefici nutritivi e naturali della vitamina E, quando sono combinati con il burro di karitè, avranno il duplice ruolo di proteggere le labbra, idratandole e nutrendole. Altri ingredienti nutrienti sono la vaselina, l’olio di semi di ricino, l’olio di semi di girasole e squalene;
  2. mantiene l’umidità delle labbra: un balsamo emolliente per le labbra o un unguento crea una barriera, che contribuisce a prevenire l’evaporazione dell’umidità. La lanolina e la cera d’api sono sostanze naturali, che aiutano a prevenire la secchezza delle labbra. Anche la vaselina, glicerina, l’olio minerale, l’aloe, l’acido lattico e il sorbitolo sono ottimi;
  3. protegge dai raggi ultravioletti: un buon balsamo per le labbra deve proteggere anche le labbra dai danni del sole; è consigliabile una protezione solare 30 o più;

Ingredienti da evitare: ingredienti a base di alcol possono dare un sollievo immediato, ma possono creare secchezza delle labbra. Evitare ingredienti, come il mentolo, canfora o eucalipto, che possono offrire una sensazione di freschezza temporanea e un gradevole profumo, ma l’uso prolungato può portare anche secchezza alle labbra. L’acido salicilico è un ingrediente esfoliante e può irritare, ancor di più, le labbra screpolate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *