close

Scontri in Egitto: la ragazza col reggiseno blu diventa un simbolo (video)

Negli ultimi violenti scontri egiziani, in piazza Tahrir, c’è un’immagine che ha fatto il giro del mondo ed è diventata un simbolo della guerriglia urbana in corso: è la cosiddetta “ragazza dal reggiseno blu”. La giovane tenta di scappare da una carica della polizia, ma non riesce e, una volta a terra, viene violentemente pestata dai militari intervenuti.

ragazza reggiseno blu egittoLa ragazza resta in biancheria intima davanti alle telecamere di tutto il mondo e il soldato, prima di allontanarsi, le sferra un violento calcio al petto e dalle riprese si vede chiaramente quanto il corpo della ragazza abbia accusato il colpo.

Inoltre la ragazza, in base alle restrittive leggi coraniche musulmane, meriterebbe il disonore a vita perché ha mostrato il suo corpo in pubblico, anche se involontariamente.

La ragazza è stata prima curata in ospedale, per le ferite che le sono state procurate agli arti, e successivamente è stata ricoverata presso il centro di riabilitazione El Nadeem, dove vengono curate le vittime di violenza, ma si rifiuta di dare il suo nome e di parlare pubblicamente perché meriterebbe il disonore a vita.

La giovane ha quindi scelto di restare nell’anonimato, anche se ha rilasciato un’intervista al Guardian, dopo la quale avrebbe confessato a un suo amico: “Non importa se io parlo ai media, o non ci parlo, il fatto che mi abbiano denudato è abbastanza per rivelare chi questi soldati siano e per dire a chi ancora crede in loro qualcosa di importante“.

 

Tag:, , , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi