Ci siamo, manca poco alla conferenza stampa in cui Fabio Fazio presenterà all’Italia tutti i retroscena del 63-esimo Festival di Sanremo.

Data indicata per la conferenza stampa è il prossimo 4 febbraio e in quella sede, il nuovo conduttore del Festival della canzone italiana svelerà i nomi degli ospiti e dei suoi compagni di viaggio in questa nuovo avventura sulla Rai.

Ma Fazio, nonostante manchi ancora qualche giorno alla sorpresa, sta già riscontrando i primi pareri positivi. Uno su tutti è quello del grande Linus, storico dj radiofonico e direttore artistico a Radio Deejay.

Proprio lui, in un’intervista rilasciata al noto settimanale Chi, ha svelato le sue idee su questo festival del 2013, spiegando come la scelta del cast di quest’anno, a suo dire, sia stata “una scelta artistica molto credibile, di qualità, per certi versi anche coraggiosa”.

Durante l’intervista l’esperto di musica continua parlando della contrapposizione fra vecchi musicisti e il panorama emergente, spiegando quanto apprezzi la presenza di artisti come Marta sui tubi e Marco Mengoni, anche se ammette che:

rinunciare all’ugola d’oro di Cellino San Marco sanremo 2013 linus intervista parere fabio faziopoteva rivelarsi un autogol in termini di ascolti: per questo la ‘volpe’ di Fazio ha invitato lui, Ricchi e Poveri e Toto Cutugno come ospiti speciali”.

Sempre sulla stessa scia, arriva anche la considerazione sui big che appaiono, di riflesso, decisamente rinnovati segnando così un cambio generazionale (necessario a parer di chi vi scrive). Spontaneo il paragone con i cantanti della manifestazione Italia loves Emilia:

“Se vedi la lista dei cantanti di Italia loves Emilia, che racchiude i Big della nostra musica, non c’era quasi nessuno sotto Jovanotti, che ha 47 anni”.

Insomma, bravo Fazio che è riuscito a svecchiare il Festival. Ora bisogna vedere come risponderà il pubblico e quale sarà il bilancio degli ascolti.