close

Saggi, Quirinarie e Manifesto di Barca, che giornata politica

Altro che weekend, viste le novità politiche di giornata ci sarà tanto da discutere nei prossimi giorni. Infatti, la giornata di oggi ha portato non poche novità. La prima preannunciata ieri sera ad Otto e Mezzo dal diretto interessato, il Ministro alla Coesione Territoriale Fabrizio Barca, è quella del suo manifesto per rilanciare e riformare dall’interno il Partito Democratico, anche se molti lo vedono piuttosto come uno sfidante a Renzi e alla rottamazione. Per il momento poche critiche e tanti apprezzamenti per il documento stilato da Barca, anche se sul Web non mancano le punture satiriche, per alcuni termini “incomprensibili” utilizzati nel manifesto; a tratti contorto e sicuramente non molto sintetico, essendo di quasi 50 pagine.

Barca_Manifesto_Otto_E_MezzoPoi, è arrivata la notizia bomba della giornata, le Quirinarie del Movimento 5 Stelle di ieri sono annullate a causa di un attacco hacker che ha modificato l’esito del voto degli aventi diritto. A comunicarlo con post lo stesso Beppe Grillo, che a stretto giro per scongiurare le polemiche (comunque arrivate) pubblica la comunicazione dell’ente certificatore, che notifica un’intrusione nel sistema durante la fase di voto. Così, tutto annullato e si rivota. Ma che succederà se gli hacker continueranno a fare il loro sporco lavoro? Votazioni online infinite?

Ovviamente, troppo ghiotta questa occasione per fare satira sull’esperto Beppe Grillo sull’eminenza grigia Casaleggio e su tutto il Movimento 5 Stelle. Il Web si è letteralmente scatenato, tantissimi gli stati su Facebook e Twitter che commentavano la notizia delle Quirinarie annullate per attacco hacker. E a fare la parte del leone in questo marasma di battute e critiche non poteva che essere Spinoza. Sul sito satirico centinaia di battute tra cui, una delle più gettonate è stata: “Gli attivisti grillini dovranno ripetere la scelta del candidato al Quirinale. Finché non lo indovinano.” [misterdonnie]

E poi, ciliegina sulla torta della giornata l’attesissima pubblicazione del documento dei Saggi nominati dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che però hanno sì dato delle direttive condivisibili, ma che erano già palesemente nell’aria e nella discussione politica. Insomma, tanto rumore per nulla, poiché i Saggi hanno proposto di ridurre il numero di parlamentari con un sistema ad una sola Camera, di non poter abolire i finanziamenti pubblici ai partiti e che c’è bisogno di una legge elettorale; e su quest’ultimo cruciale punto è mancata l’intesa persino tra i saggi, tanto che non c’è stata una reale proposta strutturata e magari approvabile in tempi brevi dal Parlamento.

Vedremo a questo punto la giornata di domani cosa ci riserverà, poiché dopo tutti questi annunci e problemi, non mancheranno di certo reazioni, polemiche e nuove proposte.

Tag:, , , , , , ,

Show 1 Comment

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi