close

Roma: ritrovato nel cuore della città un tempio dell’età arcaica

E’ stato rinvenuto, all’interno dell’ex Ufficio Geologico di largo Santa Susanna a Roma, un tempio di pietra risalente al VI secolo a.C., coevo di quello scoperto in via Petroselli a luglio e, come questo, ben più antico dei resti del tempio di Giove Capitolino su, al Campidoglio.

L’ex Ufficio Geologico, che ospita questa meraviglia dell’arte arcaica romana, è l’unico palazzo in stile liberty della Capitale, voluto da Quintino Sella e costruito su progetto di Raffaele Canevari nel 1879. Il palazzo in questione è stato per oltre 150 un museo geologico. Poi, nel 1995 Tremonti decise di vendere l’edifico, costringendo la collezione di fossili e minerali a venire seppellita in cantina, per dopo dieci anni l’edificio è passato di mani, arrivando alla Residenziale Immobiliare, Spa con capitali metà privati e metà di Fintecna immobiliare.

Con questa operazione l’edificio sembrava destinato a diventare un centro commerciale. Adesso però, con la scoperta, annunciata oggi, questo particolare (futuro) centro commerciale sarà unico archeologi scheletro regina Windsor 4400 anni Berkschire inghilterranel suo genere, ospitando la suo centro un’area archeologica di prestigio.

Mirella Serlorenzi, direttore scientifico degli scavi della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma, ha raccontato: “In uno spessore di meno di tre metri abbiamo trovato poderose file di blocchi in tufo. Sono i muri di un edificio cultuale risalente probabilmente al periodo arcaico (VI sec. a.C.)”.

Insomma sembra confermarsi il luogo comune che in città come Roma, ovunque si cominci a scavare, c’è la possibilità di trovare tesori preziosi e resti di una delle più grandi civiltà del mondo antico.

 

Tag:, , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi