close

Risarcimenti delle vittime di incidenti e malasanità a rischio dimezzamento

A quanto pare il Governo Monti prima di cedere a tutti gli effetti il posto al nuovo Governo vuole lasciare un altro ricordo agli italiani, andando a toccare, questa volta, le assicurazioni e i risarcimenti alle vittime di incidenti stradali e della malasanità.

Potrebbe arrivare nel nostro Paese, nei prossimi giorni, un altro duro colpo che, però, gli italiani non sono proprio disposti ad accettare. Secondo fonti accreditate, entro la fine del mese verrà approvato un Decreto del Presidente della Repubblica, che porterà un’ingente taglio ai risarcimenti emanati dalle assicurazioni alle vittime di incidenti e della malasanità che hanno subito danni alla persona compresi tra 10 e 100 punti di invalidità (insomma, i più gravi).

AssicurazioniTale atto amministrativo, che porterebbe solo ulteriore acqua ai mulini delle assicurazioni e arriverebbe a ridurre i risarcimenti fino ad anche il 60%, ha già destato l’attenzione dell’Aneis (Associazione nazionale esperti di infortunistica stradale) e delle Vittime della Strada, le quali hanno fatto il loro appello a Giorgio Napolitano, chiedendogli di non firmare il Decreto.

Il presidente dell’Aneis, Luigi Cipriano, ha dichiarato:

“Non firmi questo decreto che rappresenta solo un ennesimo regalo alle compagnie di assicurazioni […] Un provvedimento che punisce chi non ha colpa e che lede la dignità umana di chi ha diritto ad un equo risarcimento piuttosto che ad una pietosa elemosina”.

I nuovi risarcimenti, nel caso il Dpr venga approvato, dovranno essere, si legge nella relazione illustrativa, “certi, uniformi, adeguati e sostenibili” e si rifaranno, dunque, ad un’unica tabella medico legale e una di valutazione monetaria per le lesioni gravi o gravissime.

Tag:, , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi