close

Riccardo Schicchi: il mondo dell’hard in chiesa per l’ultimo saluto al re del porno

San Pietro e Paolo hanno chiuso un occhio per il re dell’hard Riccardo Schicchi. I suoi funerali, infatti, si sono tenuti nella basilica del quartiere romano dell’Eur, parrocchia che ha accettato che il rito funebre venisse celebrato lì in seguito al rifiuto della parrocchia del quartiere dove abitava Schicchi. Forse, alla fine serviva un santo più autorevole per accettare un tale personaggio fra le mura consacrate di una chiesa. È vero, la presenza del mondo hard fra i banchi della basilica di San Pietro e Paolo suscita qualche perplessità, ma  evidentemente il parroco della basilica ha ben pensato di considerare Riccardo Schicchi come un semplice uomo,  lasciando i giudizi a chi di dovere.

Alla cerimonia erano presenti alcuni dei volti più noti del cinema porno, Rocco Siffredi, Ilona Staller (in arte Cicciolina), Barbarella, il regista Guido Maria Ranieri, che si sono uniti al dolore della moglie, Eva Henger.

riccardo schicchiPaolini, noto per le sue incursioni, in particolare, ha voluto ricordare l’amico prendendo la parola  sul pulpito e denunciando l’assenza delle istituzioni. “Dove sono deputati e senatori? E il sindaco di Roma Alemanno? Riccardo è un uomo che ha cambiato il costume italiano, alzi la mano chi non ha visto un suo film?”, ha detto il noto disturbatore televisivo.

Alla fine, Riccardo Schicchi è riuscito, ancora per un’ ultima volta a “mettere a nudo” le mille contraddizioni della società italiana e della Chiesa Cattolica. Insomma, chi è senza peccato…

Tag:, , ,

No Comments

Partecipa alla discussione

Story Page