close

Quirinale: Marini Presidente se… i franchi tiratori sbagliano mira

Franco Marini è il papabile per la Presidenza della Repubblica, ma il candidato concordato da Centrosinistra e Centrodestra, probabilmente non verrà eletto al primo scrutinio a causa di franchi tiratori.

A Montecitorio si continua nelle operazioni di voto ormai da un’ora, mentre i membri dei diversi partiti all’esterno dell’aula dichiarano le proprie posizioni, e si complica, almeno per il primo scrutinio, la posizione di Franco Marini, poiché sono tanti i partiti e i gruppi che voteranno un proprio rappresentante. Così, le cose per l’elezione del successore di Giorgio Napolitano al Quirinale si complica.

Roberta_Lombardi_M5SLa Lega Nord, che dovrebbe poi convergere su Marini ha fatto sapere tramite le parole di Bossi, che al primo scrutinio voterà compatta per Manuela Dal Lago, un’altra donna sarà votata dai socialisti eletti nel centrosinistra, Emma Bonino, poi ci saranno i renziani che hanno dato libertà di voto, quindi probabilmente vedremo una vasta rosa di nomi. Ed infine, c’è Stefano Rodotà, che invece porterà a casa certamente i voti di Movimento 5 Stelle e SEL, assieme a qualche giovane del PD che non intende votare Marini.

Insomma, situazione complicata, e i 789 voti che dovrebbe avere a disposizione Marini si assottigliano. I 117 voti in più di quota 672, 2/3 dei grandi elettori, sembrano sfumare facendo due conti: 39 voti della Lega non confluiranno su Marini, oltre ai 50 voti dei renziani non ci saranno, poi ci sono i socialisti e non mancheranno i franchi tiratori nel PD e nel PDL, e poi c’è il dubbio sui giovani del PD un’altra fetta di una trentina di voti che potrebbe votare scheda bianca al primo scrutinio. E dunque, eccoci già sotto quota 672.

Vedremo verso le 13 se Marini ce la farà, oppure, se sarà bagarre nel centrosinistra o se mancheranno più di 150 voti, rispetto la quota attesa, anche nel centrodestra.

[slidewizard id=”29528″]

Tag:, , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi