Categorie
Cucina

Quaderni di cucina: da Repubblica arrivano ricette semplici e gustose, per ogni palato!

 

Noi donne con la cucina, si sa, abbiamo un rapporto di amore e odio. C’è che da un alto è un’esperta dei fornelli e quindi rientra nella categorie delle super esperte che fanno grande attenzione a ogni ingrediente, particolare e magari curano anche l’impiattamento; e dall’altro chi non è che sia proprio una campionessa culinaria, ma si destreggia fra piatti standard e qualche ricetta rubata qua e la.

Beh, in entrambi i casi siamo sempre alla ricerca della ricetta giusta. Vuoi per ampliare l’ampio parterre di piatti che già sappiamo fare o vuoi per rapire il nostro compagno o gli amici con una ricetta a volte anche semplice ma gustosa, così da dimostrare a tutti di non essere proprio quel fallimento in cucina che tutti credono. E allora? Come fare? Una soluzione utile, pratica e davvero interessante viene da Repubblica, con una serie di uscite dedicate alla cucina: i Quaderni di cucina. Questi si differenziano dalle solite e tristi enciclopedia sul come cucinare, come tenere forchette e coltelli e bla bla bla. Infatti i Quaderni di cucina di Repubblica contengono una serie di ricette scritte in modo semplice, quindi adattissime anche a chi proprio di cucina non se ne intende un gran ché, ma al tempo stesso con piatti di sicuro effetto e diversi dal solito… quindi adatti anche a chi è più navigata sui fornelli.

E allora come testarne la bontà dei Quaderni di cucina se non provando effettivamente una ricetta? Beh, noi ci abbiamo provato e per l’occasione abbiamo usato una delle ricette presenti nel primo Quaderno di cucina: Butta la pasta! Dato che chi vi scrive è decisamente golosa, siamo partite da una cosa leggera leggera: Maccheroncini gratinati con speck e scamorza.

Gli ingredienti indicati sono per 4 persone ma, se siete anche voi delle buone forchette… fidatevi: vanno benissimo anche per 3 😉 Insomma, bando alle ciance abbiamo preso i nostri bei 350 g di maccheroncini rigati (evitate quelli lisci che fanno tristezza), 2 belle zucchine, 50 g di speck (ovviamente una bella fetta di circa un centimetro) e una scamorzina fresca (la ricetta dice 150g, se ve ne avanza un po’, la nostra era di 250g, potete tagliarla a rondelle e usarla per l’antipasto).

Passo successivo: preparazione degli ingredienti. Tranquille, anche questo aspetto è ben spiegato nei Quaderni di cucina. E allora seguiamo le istruzioni: mondiamo le zucchine e tagliamole a rondelle (non troppo spesse) e facciamo dello speck tante striscioline. Ora prepariamoli in una padella, con 2 cucchiai di olio d’oliva extravergine e saltiamo il tutto. Ovviamente mettendo prima le zucchine e poi lo speck, che dovrà rosolare un po’.

Intanto prepariamo la pasta scolandola al dente… mi raccomando.. bella al dente. Quindi prendiamo la nostra pirofila da forno, inseriamo pasta, zucchine, speck e scamorza. Per quest’ultima sarà bene, come dice la brava ricetta, tagliarla a dadini, così si scioglierà meglio! Infine una bella spolverata di parmigiano, un pizzico di pepe e via nel forno a 180 gradi. Seguiamo le istruzioni facendo cuocere per 5-10 minuti circa (controllando sempre il nostro manicaretto) e passando la pasta sotto il grill del forno poco prima di sfornare la pirofila (ottimo consiglio anche questo suggerito dalla ricetta di Repubblica). Ed ecco fatto: i nostri Maccheroncini gratinati con speck e scamorza sono serviti!

Che dire, a noi il risultato è piaciuto molto e le tante altre ricette nel primo quaderno di Repubblica fanno davvero venire l’acquolina in bocca. In più, considerate che nelle altre uscite Repubblica non pubblicherà solo libri con ricette di pasta, secondi, torte, ecc, ma anche Quaderni di cucina tematici pronti a risolverci tanti problemi nelle più disparate occasioni. Ne è un esempio il quaderno “Soli, in compagnia del gusto”: dedicato ai single che spesso si ritrovano a mangiare in solitaria. Beh chi l’ha detto che i piatti dei single devono essere per forza cibi precotti e tristi? Con “Soli, in compagnia del gusto”potremo viziarci con semplicità, anche nella routine di ogni giorno. E per citarne solo un’altra, anche “Tutti da te, io cosa porto?” è un’idea davvero interessante: un’uscita che suggerisce a tutti cosa preparare quando si è invitati a una cena a casa di amici. Serata in compagnia per una serie TV? Beh, basta poco per preparare tutti insieme qualcosa di sfizioso!

Quindi fate attenzione a non farvi scappare il primo volume di Repubblica: “Butta la pasta!”, che sarà in edicola con il Venerdì solo il 27 aprile. A seguire ci saranno le altre uscite dei Quaderni di cucina, con in seconda battuta: “La ciliegina sulla torta” il 28 aprile solo con D.

 

Articolo sponsorizzato

Viral video by ebuzzing

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *