È stato criticato per oggettivizzare le donne, nel suo ultimo video musicale di “Blurred Lines”. Ora, Pharrell Williams si è deciso a difendere il video, paragonandolo ad una rivista di moda. Il 40enne ha dichiarato su Rolling Stone:

abbiamo cercato di fare una versione mobile di una pagina di Vogue, dove è possibile vedere il seno di una donna. Il corpo non è rappresentato, per essere oggettivizzato”.

La versione esplicita del track – che presenta modelle in topless, che saltellano con animali da fattoria – è stata bannata da YouTube, dopo aver raccolto oltre un milione di visualizzazioni. Ha subito critiche aspre dai gruppi che difendono i diritti delle donne, definendo il testo sessualmente offensivo e attaccando duramente Pharrell Williams e Robin Thicke.

Il cantante ha aggiunto: “so che il video ha causato qualche polemica, ma la mia ammirazione per le donne supera  ogni cosa che potrei dire. Proveniamo tutti dalle donne”.

Ora, la versione VEVO del video presente su YouTube è blurred lines video versione non censuratafacilmente visibile, senza limiti di età. Il brano apparirà nel nuovo album di Robin Thicke, che uscirà il 30 luglio.

Dalla sua parte, anche Thicke ha difeso “Blurred Lines” e la scelta della collaborazione con T.I. e Pharell:

siamo felicemente sposati con bambini e ne abbiamo fatto un divertimento. Abbiamo voluto che fosse il più sciocco possibile. La nudità non è presa sul serio. Dopo che il video è stato bannato da YouTube, mia moglie ha twittato: “la violenza è brutta. La nudità è bella. E il video di “blurred lines” mi fa venir voglia di…”. Se a Paula non piaceva, di certo non lo avrei pubblicato. Ho sempre rispettato le donne”.