Categorie
Programmi TV

Patrizia Mirigliani spiega perché Miss Italia non è andato in onda

L’infanzia di tutti noi, nati tra gli anni 70, 80 e 90, è stata accompagnata da un pezzo storico della Rai, ovvero Miss Italia, il programma televisivo che ha fatto sognare tanti giovani bimbe, ha incoraggiato tante giovani adolescenti e ha fatto scoprire tanti nuovi volti al mondo dello spettacolo. Per la prima volta, però, dopo ben venticinque anni, il concorso di bellezza più celebre di Italia, quest’anno non è stato trasmesso e un po’ tutti ci siamo chieste il perché; in un’intervista, Patrizia Mirigliani chiarisce molti dei nostri dubbi.

Dopo le domande che tutti ci siamo posti sul perché  Miss Italia ancora non è andato in onda, Patrizia Mirigliani rilascia un’intervista a Tv Sorrisi e Canzoni, in cui difende il suo programma e spiega quali sono i motivi che impediscono la realizzazione della nuova edizione.

Stando alle parole pronunciate dalla madrina del concorso bellezza più famoso d’Italia, le colpe della mancanza di quest’anno su Rai1 sarebbero da attribuire in parte alla Rai. La Mirigliani, infatti, ha spiegato:

Miss Italia“Rai1 ha comunicato ufficialmente la rinuncia a Miss Italia all’inizio di maggio, e non prima, creando al concorso una situazione di gravissimo disagio. In un momento di crisi come questo provocare tali problemi a Miss Italia, che è così radicata sul territorio e che dà lavoro a tante persone, è una cosa estremamente scorretta. Una donna come me, che lavora seriamente e onestamente per le donne merita rispetto. Meritavo un incontro con la dirigenza per ragionare sulle problematiche in essere: costi, linea editoriale”. 

Dopo la risposta del direttore di Rai1, che irremovibile dalla sua decisione twitta che “E’ tempo di estetica dell’etica. La bellezza è dentro le donne. Bisogna trovare un modo diverso per raccontare l’universo femminile”, la Mirigliani rassicura le giovani aspiranti Miss, dichiarando che non esclude la possibilità di far trasmettere il concorso da un’altra emittente, nonostante il passato connubio vincente con la Rai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *