close

Pakistan: ragazzina attivista salva. Malala è già un’eroina!

I profondi occhi neri di Malala Yousafzai sembrano custodire la saggezza di chi ha molto più di 14 anni. Ma lei è già l’eroina del Pakistan. La teenager pakistana, che da tempo denuncia le atrocità delle milizie Talebane e promuove il diritto all’istruzione per le giovani donne del suo Paese è stata ferita due giorni fa, mentre tornava da scuola nella Swat Valley, in Pakistan.
Era appena salita sull’autobus, quando un uomo con la barba è salito chiedendo di lei. Malala è stata colpita alla testa e al collo ed è stata portata immediatamente all’ospedale militare di Peshawar, dov’è ancora ricoverata.
Ora è fuori pericolo di vita, ma le sue condizioni sono ancora preoccupanti e potrebbe necessitare di un trasferimento all’estero per poter ricevere cure adeguate.
Ancora una volta un caso di violenza contro le donne, aggravato per di più dal fatto che a pagare le conseguenze è stata una ragazza di appena 15 anni, che lottava per la libertà. Malala è diventata un esempio per le giovani che vogliono riscattarsi lì dove la legge non ha alcuna considerazione per le donne.  Qualcosa sta cambiando nelle culture in cui vige la più rigida legge islamica e se è vero che una goccia d’acqua può forare una roccia, allora Malala farà parte delle tante donne che come gocce d’acqua, cercano ogni giorno di scalfire un sistema che le ha oppresse per secoli.
Da segnalare, infine, l’appello di Corradino Mineo, direttore di RaiNews, che ha proposto agli studenti e alle scuole italiane di “adottare” Malala per poterle consentire le cure del caso ed un futuro migliore, magari potendo studiare in scuole e università prestigiose.

Tag:, , , , ,

Show 1 Comment

Partecipa alla discussione

Story Page