close

Orgasmo femminile: 1 donna su 5 è abile a fingere

Questo dato spaventerà sicuramente tanti uomini, ma è così: 1 donna su 5 (parlando ovviamente delle donne sessualmente attive) non ha mai provato un orgasmo!

Questo è il dato emerso da una ricerca, riportata sul quotidiano inglese The Sun, in cui è stata pubblicata una serie di interviste fatte a un gruppo di esperti del settore, i quali hanno spiegato i motivi che impediscono alle donne di provare piacere durante i rapporti sessuali.

Tra le principali cause, strettamente fisiche, del mancato orgasmo, ci sono l’utilizzo dei farmaci e lo stress. I farmaci antidepressivi e contro l’emicrania (ogni tanto ne soffriamo davvero) posso, infatti, avere un effetto devastante sulla vita sessuale delle persone, tanto da portare a rendere l’orgasmo impossibile da raggiungere.

Inoltre, se si è troppo stressati, pensierosi o preoccupati (magari dall’ossessione stessa di non riuscire a raggiungere il piacere) il cervello suggerisce al nostro corpo di non lasciarsi andare.

orgasmo femminileAltri fattori che possono impedire il raggiungimento dell’orgasmo sono l’alimentazione e gli alcolici. Condizioni mediche come il colesterolo alto possono, infatti, inibire le prestazioni sessuali, a causa delle placche di grasso che possono andare a intasare le piccole arteria che portano il sangue agli organi genitali.

Per quanto riguarda gli alcolici, invece, e soprattutto i superalcolici, se bere qualche bicchiere in più può aiutare a lasciarsi andare e ad essere disinibiti, il troppo alcool può diventare un analgesico, che blocca gli impulsi sensoriali ed esercita un’azione sedativa sul cervello.

Infine, ma non per importanza, l’impossibilità di raggiungere l’orgasmo può dipendere anche dalla mancanza di sufficienti preliminari. Secondo la ricerca del The Sun, solo il 20% delle donne raggiunge il piacere massimo in modo regolare con il rapporto completo; il restante, invece, è stimolato anche da altri fattori.

Insomma, in conclusione… da tutto ciò si deduce l’abilità delle donne nel fingere!

Tag:, , , ,

Show 1 Comment

1 Comment

  • avatar image
    sessuologo comportamentale
    17 marzo 2013 Reply

    Tante donne, purtroppo, non riescono neppure da sole: sono completamente anorgasmiche da sempre! In tali casi chi sceglie una terapia sessuologica comportamentale ha, in generale ,se non ci sono seri problemi associati (cmq da valutare) i migliori successi terapeutici.Per sempre. La stimolazione clitoridea è la modalità più utilizzata e anche più efficace, in linea generale. Infatti le maggiori innervazioni che procurano piacere con stimolazione prolungata si trovano proprio a livello clitorideo. Ogni donna che ben conosce la sua anatomia sa come stimolarsi per raggiungere piacere e sa anche come il proprio partner potrà aiutarla. Raggiungere poi l’orgasmo con il partner (1/5), in qualsivoglia modalità (anche con la penetrazione)richiede di norma - se da sole diventa difficile - un percorso psicoeducazionale (a volte terapeutico) di coppia, sempre mirato, cioè confezionato “su misura” della persona anorgasmica ovviamente sempre dopo attenta valutazione sessuologica per capire i motivi per cui non si riesce a raggiungere l’orgasmo assieme al proprio partner. I motivi infatti vanno ricavati personalmente dalla storia personale, psicologica e dalle esperienze sessuali riferite. Si tratta di capire che cosa realmente blocca il raggiungimento del massimo piacere. In definitiva se malauguratamente non si riesce da sole allora, giocoforza, conviene rivolgersi ad un serio professionista: solitamente sessuologo clinico preferibilmente con specializzazione anche psicoterapia. In alternativa al sessuologo tante donne hanno trovato utile anche il "percorso di auto aiuto guidato" presentato concretamente nel recentissimo Il manuale pratico del benessere delle edizioni ipertesto.

Partecipa alla discussione

Story Page