close

Nicole Minetti indagata per i rimborsi: ecco le spese da capogiro

Sono circa quaranta i consiglieri del Pdl e della Lega indagati dalla Procura di Milano per i rimborsi della Regione Lombardia: tra questi anche Nicole Minetti, l’igienista dentale approdata al Pirellone nel 2010.

La Minetti, indagata per peculato per un utilizzo illecito dei rimborsi regionali da parte dei gruppi consiliari, ha all’attivo spese da capogiro, molte delle quali sono semplicemente il frutto di capricci personali, che vanno dalle cene lussuose ad acquisti di ogni tipo.

Secondo le fonti, tra le spese di Nicole Minetti ci sono: 832 euro spesi per una serata all’Hotel Principe di Savoia, a Milano; 430 euro spesi al ristorante “Giannino”, famoso locale frequentato dai vip del capoluogo lombardo; 750 euro per l’acquisto di un iPad, che Nicole Minetti indagatainoltre, probabilmente, è stato anche utilizzato per fare un regalo, visto che già ogni consigliere regionale ne ha uno in dotazione.

Tra i vari acquisti che la Minetti si è fatta rimborsare, c’è anche Mignottocrazia. La sera andavamo a ministre, il libro di Paolo Guzzanti, pubblicato nel gennaio del 2010.

Questa sarebbe solo una parte della lunga serie di spese riscontrate dagli accertamenti dei pm, basati sulla lettura di scontrini e ricevute usati come giustificativo per i rimborsi.

 

 

Tag:, , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi