Categorie
Cinema

Nicole Kidman: una giurata di gran classe a Cannes

L’anno scorso era passata a Cannes per il Concorso. Il suo film, Paperboy, diretto da Lee Daniels, era stato accolto un po’ freddamente, tra le polemiche per una scena scabrosa che coinvolgeva l’attrice e il giovane Zac Efron. Quest’anno Nicole Kidman ha invece partecipato al Festival in qualità di giurata, accanto a registi del calibro di Steven Spielberg, presidente, e Ang Lee, fresco premio Oscar, e con colleghi attori notissimi e amatissimi come Christoph Waltz e Zhang Ziyi.

L’attrice premio Oscar ha sfoggiato durante i dieci giorni di Festival, tutti i suoi look migliori, prediligendo il bianco e il panna, colori che sicuramente si sposano alla perfezione con l’innata eleganza che l’attrice sfoggia ad ogni sua uscita pubblica.

Ha aperto la kermesse con un Dior Haute Couture che lasciava scoperta la caviglia, con capelli raccolti e scarpe corallo, a riprendere il delicato motivo floreale dell’abito, e ha chiuso ieri sera le sue sfilate cannensi con un Armani meraviglioso (che qualcuno ha indicato, non senza un pizzico di ironia, unico italiano alla Nicole Kidman cannes bellissimapremiazione) bianco e argento dalla scollatura vertiginosa eppure, addosso a lei, straordinariamente elegante, con luminosi e preziosi gioielli Harry Winston.

Sempre all’insegna dei colore neutro, Nicole ci ha offerto uno Chanel principesco per la premiere di Venus in Fur, di Roman Polanski, e un magnifico Valentino per la prima di Nebraska di Alexander Payne. Non c’è che dire, nonostante l’età (46 anni) e i ritocchini sbagliati, la classe rimane immutata e Nicole ne ha da vendere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *