close

Nasce il Camusac: Museo d’Arte Contemporanea di Cassino

E’ stato aperto a Cassino il Camusac, Museo di Arte Contemporanea. Gli edifici del museo sono stati ricavati da ex ambienti industriali, nei quali è stato realizzato il “parco delle meraviglie”, un mondo sottosopra nato dalla testa e dall’estro creativo di Paolo Bresciani: una processione di formiche-oggetto che trasportano orologi, forbici, lenti di ingrandimento, lampadine.

Il Museo si trova ai piedi di Montecassino, sede della celebre abbazia, e farebbe invidia a chiunque per la sua collezione, ricca e rara. Trai tanti oggetti esposti al Museo cassinese ci sono l’enorme Cubo in legno di larice di Sol Lewitt, il Gesto vegetale di Giuseppe Penone nel bel mezzo di un vaso di terracotta, l’anfiteatro disegnato sul prato di Beverly Pepper, i Grigi “che si alleggeriscono verso oltremare” di Giovanni Anselmo, la scala rossa sospesa su un camusacalbero di Pedro Cabrita Reis (il titolo dell’opera è appunto “Una scala e anche un albero”), la Grande Stele di Vittorio Messina e ancora opere di Eliseo Mattiacci, Marco Bagnoli, Mimmo Palladino, Antonio Gatto, Bizhan Bassiri, Nunzio, oltre ad altri nomi celebri e storici nel settore dell’arte contemporanea come Louise Bourgeois, Jannis Kounellis, Mario Merz, Luigi Ontani, Giulio Paolini, Renato Ranaldi, Michelangelo Pistoletto.

E questo solo nel parco! Il Camusac ha anche una sezione indoor, dove si possono ammirare, in capannoni utilizzati un tempo per l’attività industriale, il piccolo ponte in ferro di Giuseppe Gallo e all’elegante opera in vetro, alluminio e luce di Alfredo Pirri e anche la collezione di Maria e Sergio Longo.

Lo stesso Sergio Longo ha spiegato: “Una collezione di circa 200 opere raccolte nell’arco di 25 anni”. L’officina creativa di Longo è stata una base per molti artisti del panorama contemporaneo, e così molti di loro hanno creato per il museo strutture e opere ad hoc, contribuendo all’arredo e alla ricchezza delle sale espositive.

Nei progetti del Camusac, oltre alla parte prevalentemente museale, ci sono anche proposte per laboratori didattici e arte-terapia.

Tag:, ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi