close

Mozione violenza sulle donne in Senato: Schifani assente ma poi fa ammenda.

Aula quasi deserta, questa mattina a Palazzo Madama, dove si sarebbe dovuta discutere la mozione sulla violenza sulle donne, ma la seduta è stata sospesa perché mancava il presidente!

È la prima volta nella storia del Senato della Repubblica, dove pare, che una serie di sfortunati eventi, hanno obbligato a sciogliere la seduta: Renato Schifani non c’era, la senatrice Rosi Mauro – vicepresidente – è dovuta scappare a prendere un aereo, mentre il presidente di turno, Domenico Nania (proveniente da Catania), era in ritardo.

Alla fine non si è potuto far altro che interrompere la discussione.

Fino a quando (30 minuti dopo) non è arrivato il presidente Schifani che ha subìto le proteste più che “giustificate” della capogruppo del Pd Anna Finocchiaro: “È inaccettabile che i lavori di un’aula si fermino perché chi deve presiedere i lavori lascia il suo posto giudicando un impegno, pubblico o privato che sia, più importante.

Sarebbe inaccettabile in un paesino di campagna, ma questo è addirittura il parlamento della Repubblica”.

Immediata la risposta di Schifani: “Mi assumerò l’impegno di acquisire tutti i dati necessari per una corretta informazione su quanto accaduto, ma voglio dire che in ogni caso un fatto è certo: l’interruzione dei lavori di una aula parlamentare, per l’assenza di chi la deve presiedere, è un fatto increscioso. Farò un’istruttoria e poi riferirò all’aula e alla capigruppo” .

Il presidente, inoltre, valutata la situazione, ha assicurato la sua presenza fino alla fine dei lavori della seduta mattutina e rinviando il dibattito sulla mozione alla prossima settimana.

Povera Italia!

Tag:, , , , ,

No Comments

Partecipa alla discussione

Story Page