close

Movimento 5 Stelle: hanno licenziato ingiustamente un lavoratore?

C’è un caso che scuote gli ambienti del Movimento 5 Stelle e non quello dell’occupazione del Parlamento come gesto di protesta per la mancata formazione delle commissioni parlamentari. Bensì quello di un lavoratore “assunto” dal gruppo parlamentare e poi licenziato in tronco, senza spiegazione alcuna, se non quella che in passato l’avvocato in questione avesse criticato la formazione guidata da Beppe Grillo.

Il giovane era stato assunto come responsabile delle Commissioni finanze e politiche della Comunità europea dal Movimento 5 Stelle, ruolo da cui è stato rimosso dopo pochissimi giorni, senza apparenti reali motivazioni, se non delle critiche e delle parole poco tenere nei confronti del Movimento pubblicate sulla sua pagina Facebook.

Così, ecco arrivare ad oggi con una lettera movimento 5 stelle licenziato laura boldriniaperta alla Presidente della Camera, Laura Boldrini, per chiedere maggiore attenzione verso i lavoratori dei gruppi e il rispetto degli articoli 3 e 4 della nostra Costituzione, che prevedono che nessuno possa essere discriminato per le proprie opinioni personali.

Una brutta storia, tutta da verificare, che però evidenzia come in questo Paese a tutti i livelli, ormai, basti davvero poco per essere rimossi dal proprio incarico: che si tratti di una critica, di una non condivisione o di una maternità, per perdere il lavoro e ritrovarsi per strada senza grosse aspettative, basta davvero troppo poco…

Tag:, , ,

Show 1 Comment

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi