close

Monti in conferenza stampa, guiderà i centristi ma non si candida

Mario Monti in piedi in conferenza stampa al Senato annuncia che sarà lui a guidare la coalizione dei centristi o dei moderati che dir si voglia, evidentemente i sondaggi che vedrebbero il centro guidato dall’ex Primo Ministro Monti al 20% hanno convinto il professore a fare il passo decisivo, dopo il rilascio della sua agenda e dopo una settimana di dubbi, polemiche, domande e quant’altro è arrivata la decisione più attesa e ritenuta certa da molti. Assieme a Casini e agli uomini di FLI, con Montenzemolo e Riccardi, alla Camera ci sarà una lista “per Monti”. Mentre al Senato ci sarà una lista unica onde evitare di rischiare di restare fuori, qualora i sondaggi non avessero pienamente ragione.

Il Professore però non si candiderà, poiché è già Senatore a vita, ma vigilerà su tutte le candidature della sua coalizione, con il supporto di Enrico Bondi per la valutazione e la verifica dei requisiti di conformità dal punto di vista penale e per evitare conflitti d’interesse. Insomma, una lista che unisca rinnovamento e “vecchio”, visto che Casini è da quasi 30 anni ormai in Parlamento. Alla Camera aggiunge Monti ci sarà anche una lista della società civile, su cui Monti avrà pieni poteri, magari concordata anche con la Santa Sede; che ha più volte mostrato grande favore per la candidatura di Monti con articoli sia sull’Osservatore Romano che su Avvenire.

Ma Monti sottolinea che questa nuova coalizione unisce credenti e non credenti, persone che abbiano grandi professionalità e condividano una grande etica pubblica, così da poter garantire all’Italia le scelte più utili a favorire un rilancio del nostro Paese.

Tag:, , , ,

No Comments

Partecipa alla discussione

Story Page