close

Moglie mozza il pene del marito con un coltello da cucina e lo getta tra i rifiuti

Su Mirror News una notizia shock: una donna ha mozzato il pene del marito con un coltello da cucina e lo ha gettato nell’impianto per lo smaltimento dei rifiuti. Catherine Kieu, 50 anni, è accusata di aver nascosto una quantità di sonnifero nel tofu del marito e prima di aggredirlo, lo ha legato al letto.

L’episodio è stato scoperto e immortalato grazie ad un registratore audio, che casualmente era attivato, che Kieu aveva nascosto nella camera. La registrazione è datata all’11 luglio del 2011, afferma il procuratore distrettuale delegato.

Dalla registrazione, dalla donna si sentono gridare le parole “te lo meriti” per ben tre volte, durante l’aggressione. Il suono dell’impianto, per lo smaltimento dei rifiuti, che viene acceso, si sente anch’esso nella registrazione. Il pene della vittima era così ridotto male da non poter essere ri-attaccato, ma l’uomo è riuscito a  sopravvivere all’aggressione.

Il procedimento giudiziario sostiene che l’atto donna taglia pene maritoatroce di Kieu è motivato dalla gelosia; la donna, infatti, era arrabbiata perché il marito voleva il divorzio, dal momento che lui stava rivedendo la sua ex, quel periodo.

Tuttavia, sembra che il marito abbia anche le sue colpe; Kieu ha conosciuto l’uomo in una palestra, e dopo essersi sposati, lui abusava di lei sessualmente e verbalmente.

Il processo durerà probabilmente due settimane.

Tag:, , , ,

Show 1 Comment

1 Comment

  • avatar image
    Enzo Ciano
    21 aprile 2013 Reply

    Chissa' se ha rispettato la differenziata e l'ha buttato nell' umido?

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi