close

Miley Cyrus troppo hot? La difende papà Billy Ray!

Il cuore del papà è tenero. Questo concetto, anche un po’ semplicistico e che si basa senza dubbio su luoghi comuni, trova un’immediata corrispondenza nella realtà nel caso “Cyrus”. La famiglia di Miley infatti, e soprattutto il padre Billy Ray, sembra essere completamente dalla parte della figlia.

Già una volta, dopo la performance “scandalosa” degli Mtv Music Awards, il famoso cantante country padre di Miley era intervenuto a difesa della figlia, e adesso, Cyrus si fa risentire, alzando la voce e dicendo: “Miley è una ragazza splendida. Voleva scuotere un po’ le cose, missione compiuta. Si è data molto da fare per prepararsi”.

E senza dubbio ci è riuscita, considerando che le ‘cose’, intorno alla figlia, si sono scosse eccome! Ma nella sua dichiarazione ad Access Hollywood, Billy Ray continua, ammettendo che è difficile stare accanto alla sua bambina. La sua performance osè è stata motivata, nelle ragioni ufficiali (e non c’è motivo per credere che la ragione vera sia un’altra), dal fatto che Miley “voleva passare dall’essere una superstar adolescente a essere una giovane donna”.

A volte osare così tanto e così d’improvviso può però generare qualche incomprensione, e ormai la famiglia Cyrus lo sa bene, e lo stesso Ray ha continuato: “A volte, però, anche per me è difficile. Ma è sempre la mia piccola, è sempre mia figlia”. Infondo quale figlio non ha un rapporto conflittuale con i genitori? miley cyrus padre difesaQuale figlio non ha momenti di sbandamento? E’ bello e importante che nonostante le critiche su tutti i fronti, Billy Ray sia così lucido da confermare la difficoltà di avere a che fare con una figlia così esuberante, ma allo stesso tempo che la consideri sempre la sua “piccola”, sottolineando, da musicista quale lui stesso è, che Miley ha tanto da dire “a livello musicale”.

E questo, vista la poderosa voce che esce fuori dal corpo esile e flessuoso di Miley, non stentiamo a crederlo!

 

Tag:, , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi