close

Malore per Belen. Faccia a faccia con Virginia Raffaele rimandato

Come ben sappiamo Belen Rodriguez e Stefano De Martino ultimamente stanno calcando più che mai le scene del gossip, e questo grazie alla ormai dichiarata gravidanza della showgirl. Non era però questo il motivo per cui la bella argentina ieri sarebbe dovuta essere ospite a Quelli che il calcio, programma presentato da Victoria Cabello; lo scopo era quello di promuovere il film di animazione Gladiatori di Roma in 3D, cosa che però non è riuscita a fare a causa di un malore.

E si, pare proprio che Belen inizi a sentire i sintomi della dolce attesa, dando per scontato che il suo sentirsi poco bene, causa del forfait dato alla Cabello, sia dovuto alla sua gravidanza. Ma c’è anche qualche opinione più cattivella a riguardo…

Un’altra ipotesi dilaga tra gli spettatori del programma, e soprattutto tra i fan di Virginia Raffaele: la Rodriguez avrebbe semplicemente escogitato una tattica per evitare la “rivale” che ormai da tempo, imitandola, sta ottenendo un enorme consenso e virginia raffaelegrandi apprezzamenti dal pubblico.

Durante la comparsa di Belen in studio, infatti, ci sarebbe dovuto essere un confronto tra lei e la Raffaele, il quale le avrebbe viste alle prese con un faccia. Tutti aspettavano il fatidico momento, convinti del fatto che sarebbe stata sicuramente Virginia ad uscirne vincitrice, ma ecco che il programma giunge al termine e Victoria annuncia

“Io a questo punto ringrazio tutti quanti per essere stati con noi. Naturalmente faccio un in bocca al lupo a Belen, che doveva essere nostra ospite oggi: si è sentita poco bene ma contiamo di averla la settimana prossima“.

Sarà vero? Sicuramente scopriremo qualcosa in più la prossima domenica.

Tag:, , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi