close

Letta e il Pdl difendono Alfano, ma il Pd chiede le dimissioni

Si sta ancora trascinando, dopo più di un mese di silenzio assoluto, la complicazione legata all’espulsione dal suo italiano della moglie del dissidente kazako Mukhtar Ablyazov. Con la minaccia dello scioglimento del Governo, il premier Letta si schiera con colui che viene considerato il responsabile numero uno: Angelino Alfano.

E’ estraneo alla vicenda” avrebbe dichiarato il nostro premier, mentre il Pd si divide su una mozione di sfiducia, mozione che la segretaria ha stabilito che “non potrà essere votata”. Intanto i renziani votano per la sfiducia, e Renzi stesso dichiara di non volere una crisi di Governo ma allo stesso tempo chiede a Letta di invitare il ministro dell’Interno a farsi da parte.

Intanto sul versante Pdl Berlusconi ha convocato un vertice in serata, mentre il partito interno esclude la possibilità delle dimissioni. Intanto, il capo dello Stato Giorgio Napolitano ha ricevuto Angelino_Alfano_PremierEmma Bonino, ministro degli Esteri, che in quanto tale è coinvolta nella questione.

Il pericolo può essere quello di una complicazione internazionale, o semplicemente la vicenda può diventare l’ennesimo pretesto per mettere in crisi l’equilibrio del Governo dalle larghe intese, intese che sembrano vacillare ad ogni spiffero.

Tag:, , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi