close

L’Eredità di Conti senza taboo. Concorrente ammette omosessualità

La cosa ci piace. Ci piace tantissimo. Via i taboo ed i vecchi stereotipi, via le maldicenze e i mal pensanti. Ecco quanto accaduto a L’Eredità su Raiuno con un concorrente al quiz della rete ammiraglia Rai.

Alessandro Grilli, originario di Serravalle, diplomato in Scienze Sociali ambito musica e spettacolo, e che gli piaccia la musica si vede al primo sguardo perché per andare in trasmissione ha indossato una simpatica cravatta con la stampa dei tasti di un pianoforte.

Carlo Conti, come è suo uso, fa i convenevoli del perfetto padrone di casa chiacchierando con i concorrenti e cercando di conoscerli e farli conoscere un po’ di più al pubblico a casa, in modo da coinvolgere, seppur in misura minima, le persone che seguono la trasmissione.

Con Alessandro la conversazione è filata liscia come l’olio, botta e risposta spontanee e simpatiche. Si sono soffermati sulla coda “assolutamente sintetica” che il giovane aveva appeso alla cinta, come portafortuna acquistato con un’amica e che porta sempre dietro quando ha occasioni importanti, e poi sono passati a cose più personali.l'eredità - concorrente ammette di preferire i ragazzi

Alla domanda di Conti: “Sposato, fidanzato, single?”, Alessandro ha risposto che è single ma non per sua scelta, “Non si trova” ha affermato, “C’è crisi“. Il presentatore, incalza il giovane concorrente chiedendo se non si accontentava delle ragazze di Serravalle e lui, spontaneamente, con un pizzico di imbarazzo, ma molto schiettamente ha risposto che non sono tanto le ragazze… quanto piuttosto i ragazzi. E’ andato anche al Gay Pride ma nulla di fatto.

Carlo Conti, a quelle parole, è rimasto per 10 secondi paralizzato e con la bocca aperta, ma poi si è ripreso al volo e ha simpaticamente concluso dicendo che magari adesso a Serravalle qualcuno si sveglia…

Bravo Carlo, ottimo recupero! Il nostro “in bocca al lupo” va all’onesto Alessandro, con l’augurio che possa trovare il suo amore.

 

Tag:, , , , , ,

No Comments

Partecipa alla discussione

Story Page