Categorie
Cinema

Le porte scorrevoli di Gwyneth Paltrow

Fidanzata storica, figlia del celebre papà Bruce, attrice, madre, cantante, cuoca e fresca di Emmy. E c’è anche chi la dà per spacciata! Alla veneranda età di 38 anni, Gwyneth Paltrow è sempre più sulla cresta dell’onda, reinventandosi continuamente come solo una donna di talento sa fare.

Sono passati – ahimè – ben 13 anni da Sliding Doors, film di Peter Howitt nel quale la nostra Ginetta interpretava ben due versioni dello stesso personaggio – la dolce Helen, una ragazza i cui destini si sdoppiavano a seconda se fosse riuscita o meno a salire sulla metro (lo ammetto: è una piacevole paranoia che mi colpisce ancora oggi quando salgo sui vagoni per il rotto della cuffia) – lanciandosi di diritto nello star system mondiale. Da allora sono nate altre memorabili interpretazioni, un Oscar, un libro di cucina dedicato alla morte di suo padre Bruce e una splendida famiglia: suo marito Chris Martin (frontman dei Coldplay), Apple e Moses, i loro due figli dai nomi dubbi come ogni pupo da celebs che si rispetti.

Ma Gwyneth non si fa mancare nulla ed è anche una bravissima cantante, come ha saputo dimostrare in Duets, pellicola del 2000 nella quale la Paltrow duetta con Huey Lewis nel brano Cruisin’ diretta proprio dal padre Bruce. È di questi giorni, del resto, la sua vittoria ai Creative Emmy Awards 2011, il preludio ai Primetime Emmy che ci saranno a Los Angeles tra qualche giorno, per l’interpretazione canora e spumeggiante della supplente Holly Holliday nella serie di culto Glee.

Insomma: pare che intraprendere strade diverse sia tipico di Gwyneth. Strade che, come accadeva nel film di Howitt, portano sempre dalla stessa parte: quella del successo. Well done, Gwyneth!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *