close

Le Iene parlano ancora di Sofia e cellule staminali: la speranza di cura continua

Continua la storia di Sofia raccontata da Le Iene.

Giulio Golia ricorda la battaglia dei genitori di Sofia per utilizzare le cellule staminali e mette in evidenza come la battaglia per salvare la vita della piccola bimba stia continuando, fortunatamente, in modo positivo.

Oggi Sofia risponde e si fa capire, riuscendo anche a muovere gli arti.

Il problema delle cure compassionevoli, però, è ancora fortemente discusso fra comunità scientifica e le famiglie con pazienti affetti da gravi malattie. Ed ora sembra anche sopraggiungere un regolamentazione ad hoc per le cure compassionevoli, ma che apparirebbe contraddistinto da regole ancora più restrittive. La domanda, a questo punto, è come sarà effettivamente il protocollo.

In un caso o nell’altro, la mamma di Sofia, le iene cellule staminali sofia giulio goliagiustamente, dice che tutte le famiglie dovrebbero avere diritto di poter utilizzare certe cure. Proprio perchè la storia di Sofia fa capire quanto certe possibilità di cura possano cambiare la vita ad una bambina affetta da una malattia che rappresenta un vero e proprio mostro: mostro che giorno dopo giorno distrugge il malato.

Giulio Golia non ci sta ad arrendersi e incontra anche la Fondazione Telethon per parlare del tema cellule staminali e cercare un incontro fra fondazione e il professor Davide Vannoni (presidente fondazione Stamina).

L’incontro c’è e si discute in modo chiaro e propositivo… chissà che da qui si possa partire per creare un’alleanza vincente?

E voi che ne pensate dell’utilizzo delle cellule staminali?

 

Tag:, , , ,

Show 5 Comments

5 Comments

  • avatar image
    Stellina
    24 marzo 2013 Reply

    Ma certo che siamo a favore.. salviamo questi poveri bimbi

  • avatar image
    miki
    24 marzo 2013 Reply

    Si alle staminali. Basta coi bigotti. Che senso ha proibire la cura?

  • avatar image
    federica
    24 marzo 2013 Reply

    Nessuno. Niki. Tutti str.. che non vogliono concedere cure. Vorrei vedere loro al posto di Sofia!

  • avatar image
    bob
    25 marzo 2013 Reply

    A molti sfugge che questa NON è una cura, dal momento che i risultati benefici (eventuali e ancora tutti da dimostrare) sono TEMPORANEI (come ammesso dallo stesso Vannoni). Le staminali NON le ha inventate Vannoni, il quale, dopo aver messo un brevetto sul suo "metodo" si rifiuta di eseguire test scientifici su di esso. Massima solidarietà alla famiglia, ma vergogna assoluta per Vannoni.

  • avatar image
    gianluca
    16 maggio 2013 Reply

    sono felice che grazie alle iene alla fine sofia abbia riottenuto la sua cura e spero che un domani ci sia una cura x questi mali. forza sofia non sei sola

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi