close

Latorre e Girone: i due marò detenuti in India a casa per Natale?

L’attenzione mediatica che li ha accompagnati per diversi mesi si è sgonfiata, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, i due marò italiani accusati di aver ucciso due pescatori indiani scambiandoli per pirati lo scorso 15 febbraio, sono ancora detenuti in India.

Tornano a far parlare di sé in questi giorni che precedono le feste, in quanto avrebbero richiesto un permesso speciale per trascorrere due settimane in Italia e poter riabbracciare le famiglie. A perorare la loro causa in tribunale ci sarà l’avvocato keralese P.Vijaya Bhanu e il team di legali dello studio Titus di New Delhi guidati da Suhail Dutt.

L’alta corte del Kerala ha rinviato a domani la decisione, mentre dall’opinione pubblica indiana salgono voci contrarie alla liberazione temporanea dei due fucilieri del Battaglione San Marco.

Hanno ucciso uno dei nostri fratelli, non marò italiani india Latorre Gironedovrebbero avere il permesso di andare a casa, ma aspettare il verdetto finale della Corte“, ha dichiarato un pescatore locale ai media indiani. Latorre e Girone sono agli arresti domiciliari in un hotel di Fort Kochi, non possono lasciare il Paese, non hanno più i loro passaporti e ovviamente hanno l’obbligo di firma quotidiano in un commissariato.

A parte, però, la vicenda contingente alle festività natalizie, resta ancora insoluta la questione di fondo, ovvero la vera e propria sentenza che la Corte Suprema Indiana ha per ora rinviato di tre mesi.

Tag:, , , ,

No Comments

Partecipa alla discussione

Story Page