close

L’ascesa delle donne nell’ Information Technology

Alla tecnologia servono più donne, è arrivato il momento di sfatare il mito che inquadra la donna come geneticamente più portata verso le discipline artistiche o umanitarie, lasciando la scienza e la matematica agli uomini.

Le tendenze parlano chiaro, e pare, che le donne siano in piena ascesa nel campo della tecnologia, sia come consumatrici che come produttrici.

Lo sapevate che le donne che navigano e fanno uso dei social network ammontano al 55% degli utenti ? Non è cosa nuova, sapere che navighiamo abbastanza su internet o sui social network, ma quante di noi occupano un posto rilevante all’interno ddelle imprese dell’Information Technology?
Al giorno d’oggi un posto di lavoro su quattro nei settori “STEM” (acronimo inglese per:The-Rise-of-Women-in-Tech-Logo scienze, tecnologia, ingegneria,matematica) è occupato da una donna, e solo l’8% delle startup imprenditoriali hanno un leader di sesso femminile.

I numeri non sono ancora alti, fortunatamente però, tali tendenze stanno subendo un lento ma costante mutamento, il quale vede un incremento della presenze femminili all’interno dei settori STEM.

Nel triennio 2011-2013, il 40% dei laureati in scienze informatiche ad Harvard sono state donne, e nonostante il mercato sia ancora dominato da una forte componente maschile (75%), le quote rosa sono in continuo aumento, e sono passate dal 25 % al 28,9 % nell’arco di un anno.

ascesaI dati non mentono, e non si possono nascondere i vantaggi che ne derivano da entrambe le parti. In primo luogo, dalla parte delle donne, le quali possono trarre molti benefici inserendosi nel settore dell’Information Technology, uno dei quali è quello di non risentire di un eccessivo divario salariale con i colleghi uomini (al contrario di quanto accade in altri settori, specialmente quello industriale); nei settori STEM, tale divario è del 7% in meno rispetto agli altri settori dell’industria, ciò significa che la presenza delle donne contribuisce all’eliminazione del divario salariare dovuto alla differenza fra i sessi.

Ovviamente i benefici non sono a senso unico, e pare che le imprese in cui tre o più donne rivestono cariche dirigenziali, abbiano dei ritorni rilevanti sotto l’aspetto delle vendite, sul capitale investito e sulla redditività del capitale proprio. Insomma, le donne stanno prendendo sempre più dimestichezza con la tecnologia e la loro presenza in tale settore diventa di anno in anno, sempre più indispensabile.

Tag:, , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi