PinkDNA

Cinema

La crisi dei cloni in TV: Baila!, Charlie’s Angels, Star Academy e Me lo dicono tutti cancellati

Ne avevamo già parlato un mese fa, quando avevamo annunciato il reboot della serie culto degli anni ’70 Charlie’s Angels, in onda in questi giorni sull’Abc. A pochi giorni dalla messa in onda dei primi episodi della serie tv , la rete americana ha deciso di cancellare lo show per bassi ascolti.

Se la prima puntata è partita un po’ in sordina, le altre non hanno raggiunto risultati di ascolto sufficienti per salvare un prodotto che a prima vista – o almeno così sembrava – aveva tutte le carte in regola per diventare un successo. Evidentemente il target degli spettatori non è mutato, ma è rimasto fedele alla prima edizione, errore di valutazione che ha vanificato la possibilità di attrarre nuovo pubblico.

Tornando in Italia, del resto, la situazione non cambia: sia Rai che Mediaset, infatti, devono far fronte ai fiaschi di Star Academy e Me lo dicono tutti (nel primo caso) e di Baila! (nel secondo caso). Dopo il lancio aggressivo di Francesco Facchinetti e le parole lodevoli per la sua nuova creatura musicale, il 4, 6 % di share raccolto giovedì 13 da Star Academy – troppo poco per il prime time di Rai 2 – non è bastato a salvare il programma, che si avvia ad una chiusura di emergenza nel pomeriggio di sabato 22 ottobre (ore 15:30).

Vedremo se il debutto di X Factor su Sky 1 darà il colpo di grazia definitivo a viale Mazzini, peraltro impegnata nella cancellazione di un altro programma di prime time, stavolta condotto da Pino Insegno: Me lo dicono tutti. Le candid camera vip (che ricordano almeno una decina di programmi tv), infatti, non hanno attecchito nel pubblico che è volato alla concorrenza.

A Mediaset, d’altro canto, c’è poco da festeggiate: anche Baila! condotto da Barbara D’Urso ha preso la via del non ritorno. Almeno in Rai la produzione di Ballando con le stelle avrà un motivo di festeggiare…

Lascia un commento

Your email address will not be published.
*
*