Categorie
Gossip

Justin Bieber: dichiarazioni shock sul paparazzo morto per fotografarlo

Il web e i giornali, come ben sappiamo, sono sempre ricchi di nuovi gossip accompagnati da foto, spesso frutto di veri e proprio appostamenti o inseguimenti attuati dai paparazzi. Questa volta, però, il lavoro di uno di questi paparazzi è evoluto in tragedia, in quanto un fotografo è stato investito mentre stava immortalando il cantante Justin Bieber.

Il triste episodio è avvenuto ieri a Los Angeles. Il cantante canadese Justin Bieber, alla guida della sua Ferrari bianca, era stato fermato dalla polizia nelle vicinanze di Sepulveda Boulevard; il fotografo, ancora non identificato, vista la scena ha, ovviamente, voluto immortalarla e, dopo alcuni scatti iniziali fatti da lontano, ha attraversato la superstrada per fare altre foto a distanza più ravvicinata.

E’ stato mentre il paparazzo ha cercato di riattraversare la superstrada per tornare alla sua autovettura che è avvenuto l’incidente, in ferrari Justin Biebercui una macchina ha investito l’uomo. Nulla da fare, purtroppo per l’uomo, che nello scontro con l’auto ha perso la vita.

Bieber, che non ha assistito all’incidente, dopo aver espresso il suo cordoglio e la sua vicinanza alla famiglia della vittima, ha rilasciato una dichiarazione che lascia alquanto perplessi.

Il cantante ha, infatti, dichiarato: “Che questa tragedia serva a fare approvare finalmente una legge che protegga la vita e la sicurezza di celebrità e poliziotti, di gente del pubblico che non c’entra niente e degli stessi fotografi’‘, attribuendo, in questo modo, all’uomo stesso la colpa della sua morte. Insomma, è stato un po’ come dire che se l’è andata a cercare.

Beh, forse il cantante avrebbe fatto bene ad evitare di esprimere questo auspicio proprio in un momento del genere.

 

5 risposte su “Justin Bieber: dichiarazioni shock sul paparazzo morto per fotografarlo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *