PinkDNA

Moda

Johnny Depp: ecco perché indossa gli occhiali colorati

Johnny Depp è famoso per i suoi inseparabili occhiali colorati, che gli danno un fascino in più e un look tenebroso. Ma c’è un vero motivo per l’accessorio – l’attore ha rivelato di essere “praticamente cieco come una talpa” dall’occhio sinistro.

johnny_deppL’attore 50enne ha dichiarato alla rivista “Rolling Stone”,  che ha sofferto di problemi di vista dalla nascita, ed è costretto ad indossare gli occhiali da vista. In aggiunta, Johnny Depp ha rivelato di essere miope dall’occhio destro, e il disturbo non può essere curato. Ha spiegato: “Tutto è molto, molto sfocato. Non ho mai avuto una visione corretta”.
E mentre l’attore non ha problemi nell’indossare i suoi occhiali nella vita personale, la situazione diventa più difficile, quando si tratta di interpretare i diversi ruoli cinematografici.

Nei suoi ruoli più famosi, come Jack Sparrow, Edward mani di forbice e il più recente Tonto in “The Lone Ranger”, Johnny Depp ha rinunciato ai suoi occhiali, durante le riprese – il che significa che poteva vedere ben poco.

Johnny Depp ha anche rivelato, con una certa maturità, la brutta esperienza della separazione da Vanessa Paradis, ammettendo che lo scorso giugno, la rottura “non è stata  facile” per nessuno. Ha dichiarato: “gli ultimi due anni sono stati un po’ traballanti..sono così le separazioni, soprattutto quando ci sono bambini coinvolti.  Le relazioni sono molto difficili. Soprattutto nella vita che faccio,  perché sei costantemente lontano dalla famiglia e quindi è difficile. Non è stato facile per lei. Non è stato facile per me. Non è stato facile per i bambini”. Ed ha aggiunto che i suoi figli ora stanno bene: “sono stati incredibilmente comprensivi, incredibilmente forti. Sai, dalla parte di Vanessa non è facile, quantomeno dalla mia. I bambini sono i più complicati. Il fatto è che i figli vengono prima di tutto. Non puoi proteggerli, perché allora significherebbe mentirli. Bisogna essere onesti con i propri figli, e dire loro l’assoluta verità”.

Lascia un commento

Your email address will not be published.
*
*