close

iPhone 5, Tim Cook non delude, in memoria di Steve Jobs

“L’iPhone 5 è il telefono più sottile e leggero che Apple abbia mai creato” queste sono le prime parole di Tim Cook, che ha il compito di presentare il primo iPhone progettato dopo la morte di Steve Jobs, anche se siamo certe che in questo dispositivo c’è tanto dello spirito del fondatore di Apple.

Tim Cook come avviene di solito, descrive nei minimi particolari il nuovo iPhone, che avrà il nome ufficiale di iPhone 5 e che come sempre viene descritto che un terminale che porterà ancora più in alto lo standard degli smartphone. Prima di presentare le caratteristiche del telefono, Cook CEO di Apple, si è soffermato ad esaltare le doti dell’iPad che ha venduto più esemplari dell’intero mercato dei notebook e che il 90% dei dati generati da dispositivi tablet, provengono da iPad.

Insomma, un po’ di autocelebrazione, suffragata però dai fatti e da dispositivi che conquistano giorno dopo giorno nuovi adepti, affascinati e conquistati dalla filosofia di Apple, creata dalla mente geniale di Steve Jobs.

Lo Yerba Center di San Francisco vestito a festa fa da cornice alla presentazione dei dettagli del nuovo iPhone 5, ma non solo perché nel corso della serata Tim Cook presenterà anche i nuovi iPod.

Ma passiamo all’iPhone 5: pesa solo 112 grammi e avremo un display da 4″ quindi leggermente più grande di quello attuale, ovviamente, con tecnologia Retina, però anch’essa migliorata visto che avremo oltre il 40% in più di brillantezza dei colori. Il corpo è interamente in vetro e metallo ed è più sottile di quello dell’iPhone 4s, grazie anche alla riduzione delle dimensioni del processore A6, che però produce prestazioni raddoppiate rispetto al vecchio A5.

Grandi passi avanti anche a livello software grazie al nuovi sistema operativo iOS 6, che come previsto non potrà più contare su alcune funzioni made in Google, cui ormai tutti gli utenti Apple erano abituati. La fotocamera resta da 8 megapixel, ma è stata totalmente riprogettata, con 5 elementi ottici e un sensore CCD backlight per migliorare la qualità delle immagini “scure”.

Introdotta anche, e diremmo finalmente, la funzione panorama che sfrutta gli accelerometri dell’iPhone per consentirci di scattare vere foto panoramiche, come accade già da tempo con alcune fotocamere Sony.  Anche la scheda Wi-Fi ha subito una sensibile “mutazione” migliorativa, visto che adesso supporta una banda passante di 150 Mbps, così da poter fare lo streaming video con la massima qualità senza troppi compromessi. E per finire totalmente rinnovato anche il comparto audio, che adesso conta su tre microfoni per offrire il massimo in conversazione e su due nuovi altoparlanti per ascoltare musica e video.

Altre novità riguardano tutta la sezione software da Safari a Mail, in cui è stata introdotta la funzione VIP, e per finire SIRI (il sistema di controllo vocale dell’iPhone 5) è ancora più intelligente rispetto al passato e ci consentirà di prenotare un ristorante o di “scommettere” online.

Insomma, tante novità che non resta di vedere all’opera, siamo certe che non appena arriverà negli store non mancheranno le critiche, come sempre accade per i nuovi prodotti Apple, ma il nuovo iPhone 5 ha tutte le carte in regola per ottenere un ulteriore grande successo di Apple.

Tag:, , , ,

No Comments

Partecipa alla discussione

Story Page