close

India: orrore senza fine. Aveva 12 anni la ragazza violentata e arsa viva

L’ennesimo caso di violenza sulle donne in India acquisisce con il passare del tempo contorni sempre più agghiaccianti a dimostrazione che la situazione è ormai insostenibile.

india contro violenza sulle donneBruciata viva a 12 anni perché aveva denunciato le 24 ore di torture e violenze sessuali subite alcuni mesi fa. Questa la tremenda vicenda che scuote l’India, ma deve far riflettere e indignare anche noi tutte che viviamo in paesi, fortunatamente, più civili e rispettosi. Quanto accaduto in India alla piccola, che i quotidiani locali definiscono “donna” volendo quasi sminuire quanto successo ad una bambina di 12 anni, che ha avuto il coraggio di denunciare e di sfidare un sistema che non tutela affatto le donne, soprattutto se violentate e torturate dal branco.

Basti pensare che alla 12enne una prima volta la polizia aveva offerto 5.000 rupie per dimenticare tutto, senza offrire alcuna comprensione e protezione; un comportamento da volta stomaco, che fa capire il livello culturale con cui le donne indiane devono fare i conti. Le nuove proteste, dopo il caso dello scorso anno, forse porteranno ad un inasprimento delle misure nei confronti di chi usa violenza sulle donne, ma il cambiamento che va invocato è culturale e radicale, perché troppo spesso la donna in India è vista come un mero oggetto di piacere. Basti pensare che dalle denunce dello scorso anno quando un’altra ragazzina venne violentata ed uccisa da un branco su un pullman, i casi di violenze denunciati sono aumentati, ma sono aumentata anche le morti di donne.

Una situazione intollerabile per cui dovrebbero intervenire l’ONU e l’intera comunità internazionale, uno sterminio senza fine, un orrore difficile da descrivere, una barbarie che non può più essere tollerata nel nostro tempo.

Tag:, , , , ,

Show 1 Comment

1 Comment

  • avatar image
    Irene Conti
    4 gennaio 2014 Reply

    L'INDIA NON PROTEGGE LE DONNE: Basti pensare che alla 12enne una prima volta la polizia aveva offerto 5.000 rupie per dimenticare tutto, senza offrire alcuna comprensione e protezione; un comportamento da volta stomaco, che fa capire il livello culturale con cui le donne indiane devono fare i conti

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi