close

India: bambina di 5 anni in ostaggio violentata e torturata

A Nuova Delhi, una bambina di 5 anni lotta tra la vita e la morte, dopo essere stata violentata e torturata da un uomo, che l’ha tenuta in ostaggio per due interminabili giorni. La giovane vittima era scomparsa lunedì e fu trovata mercoledì dai vicini, che la sentirono piangere in un appartamento, nello stesso palazzo, dove lei vive con i genitori.

La bambina è stata trovata sola, ma la polizia riferisce che l’uomo, che vive in quell’appartamento, è stato fermato nello Stato di Bihar, a circa 620 miglia ad est della capitale. La piccola presenta gravi ferite, comprese il collo sfregiato e segni di morsi, secondo DK Sharma, soprintendente medico del più grande ospedale, gestito dal governo indiano.

Questo è l’ennesimo caso di violenza sulle donne; infatti, poche settimane fa, una bambina di tre anni è stata rapita e violentata da una gang in India. La bambina stava dormendo accanto alla madre su un marciapiede a Tirur, a sud dell’India, quando fu rapita. La famiglia senza tetto notò, solo la mattina dopo, che la figlia era scomparsa.

La bambina fu trovata, senza sensi, sulla bambina-india-violentatastrada da studenti che stavano andando a scuola. Uno degli studenti ha affermato: “aveva la febbre alta e formiche che le camminavano su tutto il corpo”. L’India è stata protagonista di proteste contro la violenza e attacchi alle donne, da quando, una giovane donna è stata violentata, l’anno scorso, brutalmente su un pullman a Nuova Dehli.

Il 18 dicembre, la studentessa Jyoti Singh stava viaggiando sul pullman, quando sei uomini cominciarono a torturarla a ad abusare di lei, prima di strapparle i vestiti e buttarla dal veicolo, in movimento. La vittima morì 12 giorni dopo.

Tag:, , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi