close

In arrivo la prima Barbie Transgender: provocazione o marketing?

In vendita dal prossimo dicembre 2012 al prezzo di 125 dollari, arriva nei negozi americani la prima Barbie transgender, ultimo prodotto di casa Mattel per le bambine di tutto il mondo.

Barbie Dragqueen transgenderA dire il vero il prodotto sembra più una provocazione che un vero e proprio oggetto fatto per la vendita e segue a ruota la messa in vendita della Barbie calva, per non far sentire diverse le bambine affette da tumore.

L’osservatore romano ha osannato la bambola senza capelli, condannando invece quest’ultimo prodotto come un mero simbolo di provocazione. Immediato e sarcastico anche il commento de L’Avvenire, che ha così scritto: “La versione calva per non far sentire diverse le bambine ammalate di tumore, si era meritata elogi insospettabili (…) Era però inevitabile che Barbie cercasse di non far sentire diverso proprio nessuno”.

La versione sovversiva della bambola più famosa del mondo è stata disegnata dai designer newyorkesi Phillipe e David Blond ad immagine e somiglianza di Phillipe stesso, che non ha mai fatto mistero del suo essere un transgender, con tanto di abitino di lustrini e pelliccia di ermellino. La Barbie, che ufficialmente si chiama The Blonds Blond Diamond Barbie Doll, è stata subito ribattezzata Drag Queen Barbie.

Tag:, , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi