close

Il potere della preghiera: credere in Dio può curare la depressione

Un nuovo studio rivela che la fede in Dio potrebbe migliorare i risultati del trattamento, per chi soffre di depressione. È stato dimostrato che la fede in un Essere Superiore migliori, significativamente, il trattamento per le persone, che soffrono di una malattia psichiatrica, secondo una ricerca condotta dal McLean Hospital a Belmont, Massachusetts.

I ricercatori hanno seguito 159 pazienti, lungo il corso di un anno al McLean, per esaminare la relazione tra la fede del paziente, le aspettative dal trattamento e la cura in sé e per sé. Ad ogni partecipante è stato chiesto di dare una valutazione alla loro fede in Dio, alle loro aspettative dal trattamento, in una scala da uno a cinque. I livelli di depressione, benessere e di malessere sono stati stimati all’inizio e alla fine del programma di ricerca.

I ricercatori hanno scoperto che i pazienti con “nessuna” o “poca” fede in Dio non rispondevano bene al trattamento, come chi, invece, era un convinto credente.

I ricercatori hanno concluso che la fede in Dio pregare aiuta combattere depressione curaè associata ad un miglioramento dei risultati del trattamento, nella cura psichiatrica. Lo studio, pubblicato sul Journal of Affective Disorders, ha evidenziato:

la nostra ricerca suggerisce che le persone con un alto o moderato livello di fede sono migliorati, sensibilmente, durante il trattamento psichiatrico, rispetto a chi non crede affatto”.

David Rosmarin, clinico dell’ospedale McLean e istruttore del Dipartimento di Psichiatria alla Harvard Medical ha spiegato che la fede era associata non solo ai miglioramenti del benessere psicologico, ma anche al calo di depressione.

 

Tag:, , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi